epiduraleIl travaglio è la fase iniziale del parto, caratterizzata dalle contrazioni uterine e dalla modificazione della cervice che si assottiglia e dilata per permettere la discesa della parte presentata.

Ma può capitare che l’avvio non sia naturale, determinato da necessità contingenti, le principali indicazioni all’intervento sanitario sono:

– Gravidanza oltre il termine (epoca superiore alle 41+6 settimane);
– Liquido amniotico scarso;
– Patologie materne (ipertensione, diabete, malattie epatiche o renali, gravi psicosi…);
– Patologie fetali (morte del feto, alterazioni della sua crescita, malformazioni…)

Esistono varie modalità per indurre il travaglio, viene da sé, comunque, che il successo è tanto maggiore quanto più la cervice raggiunge il giusto grado di preparazione.

Si annoverano metodi naturali e artificiali per la stimolazione dell’insorgenza del travaglio, si va dai più semplici come lo scollamento delle membrane o l’amnioressi (rottura del sacco amniotico), all’uso di dilatatori igroscopici, di cateteri extra-amniotici o il ricorso ad ormoni.

Tra i metodi artificiali il più diffuso si basa sull’effetto delle prostaglandine… [SEGUE]

 

Facebook Comments

4.1K Shares
4.1K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap