Lista utenti taggati

    Re: Casa da parto - Ospedale San Luca di Trecenta (Rovigo)

    corsi formazione

    Citazione Originariamente Scritto da rose75 Visualizza Messaggio
    ho un chiodo fisso nella testa da ieri sera...dove partorire, se all'ospedale di Rovigo come ho sempre pensato o se invece all'ospedale di Trecenta (fa sempre parte della nostra ulss) alla "casa parto".
    Al corso ieri la prima parte è stata tenuta da un anestesista che ci ha spiegato come funziona il travaglio con epidurale ed il cesareo. La seconda parte, invece, c'era un'ostetrica che ci ha presentato la "casa parto", che è una struttura inserita nell'ospedale di Trecenta dove si partorisce in tutta naturalità, nella posizione che vogliamo noi, anche in acqua, c'è una cucina, una camera da letto. Appena nato il bambino viene messo sulla pancia della mamma che lo scalda finchè non risale ai capezzoli per la prima poppata. Questo è un istinto naturale che normalmente viene perso quando in reparto tradizionale te lo lavano subito, pesano etc....Il bambino viene lavato etc dopo, con calma...anche il tardo del cordone è ritardato. La mamma rimane 48 ore e può restare lì sempre con lei a dormire nel letto anche il papà. Poi quando torna a casa viene seguita, inizialmente tutti i giorni, poi si va calando, dall'ostetrica che viene a casa e verificare che mamma e bambino stiano bene e che l'allattamento avvenga nel modo corretto.
    Credo che sarebbe un'esperienza bellissima. Per partorire qui c'è un iter da seguire, dalla 36ma settimana verificano se ci sono le condizioni perchè il parto possa avvenire naturalmente.
    Se cmq in fase di travaglio dovessero esserci problemi, ti passano dalla casa al reparto tradizionale attraverso un corridoio.
    Ah il tutto è cmq gratuito!
    Io e mio marito vorremmo informarci meglio, e se c'è l'approvazione del mio gine (che tra l'altro è primario anche in quell'ospedale) vorrei partorire così.
    Ieri mentre parlavano di analgesia, aghi, cesareo non ci crederete ma la mia Anita mi dava di quei calci da far male! Poi quando han parlato della casa parto si è tranquillizzata....son sicura che mi manda dei segnali....vorrei darle la nascita più naturale ed amorevole possibile.
    rose75 io ci ho lasciato il cuore
    Bellissima struttura. Ottima impressione le ostetriche.
    Utilissimi gli incontri (allora) del Giovedi pomeriggio
    E' cambiato qualcosa ? Ti va di tenere aggiornata la discussione riportando qualche informazione più recente ?

    Re: Casa da parto - Ospedale San Luca di Trecenta (Rovigo)

    Guarda giovedì chiamo e sento se al pomeriggio ci sarà la lezione..l'ostetrica ieri ha detto di far così perchè quando ci son le mamme in travaglio non si possono muovere e la lezione viene rimandata! Volentieri tengo aperta questa discussione, non conoscevo la struttura ed ero (in parte lo sono ancora) diffidente verso quest'ospedale proprio perchè lo vogliono chiudere e molti reparti non ci sono più. Non c'è pediatria e il pronto soccorso non funziona la notte.
    Ho parlato con un'infermiera che lavora là e mi ha assicurato che il reparto ostetricia funziona molto bene e son tutte persone in gamba e ben disposte, se dovessero esserci complicanze ti spostano subito dalla casa parto al reparto che son collegati da un corridoio.
    Ma tu *Gabriellaxyz* avevi superato le selezioni o no? Stai seguendo il corso preparto a Rovigo? Se sì non sei però nel gruppo del mercoledì

    Ultima modifica di rose75; 15-05-12 alle 15:32

    Re: Casa da parto - Ospedale San Luca di Trecenta (Rovigo)

    Ni. Con Francesco ho superato i 20 Kg di aumento ponderale (oscillavo più o meno sui 22) e da tabella ufficialmente ero fuori. A onor del vero durante la visita di ammissione storcendo un po' il naso ammetto che avevano chiuso un occhio e l'autorizzazione me l'avevano concessa ma al momento del dunque (io ho deciso praticamente all'incrocio se girare a sinistra verso Trecenta o a destra verso Bologna ) ho avuto paura che una volta arrivata si rimangiassero la parola e mi trasferissero in reparto dove invece è obbligatorio il lettino nella fase espulsiva (e su quello io ero intransigente)

    Per me Trecenta non è esattamente dietro l'angolo. Impiego più di un'ora per raggiungerla quindi oltre al danno avrei avuto anche la beffa

    A livello di personale a Trecenta io posso dire di aver trovato delle persone splendide che mi hanno dato tanta fiducia.
    Hanno risposto in maniera diretta (mi hanno perfino mostrato una ventosa quando ho chiesto loro come era fatta) e chiarissima a tutte le mie domande . Quaderno delle statistiche in mano.
    Anche in reparto sono stati molto cortesi e disponibili oltre che corretti nel fornirmi le informazioni (niente taglio ritardato del cordone e lettino ginecologico in fase espulsiva). Mi hanno anche concesso di vedere la sala parto. Davvero non potevo chiedere di più. Gli incontri del Giovedi con Orietta ed Elisa (chissà se ci sono ancora) sono stati illuminanti. Vale davvero la pena.

    Sulla sicurezza della casa parto io ci metterei la mano sul fuoco. Se non sei perfetta per me non si assumono il rischio.
    In sostanza è il motivo per cui alla fine io ho deciso di rinunciare.

    Il corso pre parto a Rovigo l'ho seguito allora per entrare nel giro (non conoscevo nessuno non essendo del posto e volevo capire come lavoravano). E' stato divertente e mi sono fatta delle amiche che sento ancora ora. Michela è molto carina (sgridala da parte mia si fa vedere ancora il filmato super otto sicuramente si ricorda di me e della tirata di orecchie per il filmato datato )

    Ultima modifica di *Gabriellaxyz*; 15-05-12 alle 17:28

    Re: Casa da parto - Ospedale San Luca di Trecenta (Rovigo)

    Per me a livello di strada non cambia nulla, sono a metà tra i due ospedali...finora ho fatto tutto a Rovigo e fino alla lezione di ieri non avevo dubbi sul fatto che avrei partorito a Rovigo.
    Per la fase espulsiva a Rovigo basta chiedere di poter usare una posizione diversa, non è obbligatorio il lettino (non sapevo lo fosse a Trecenta)....
    L'amica infermiera mi ha proposto una "gita" personalizzata alla casa parto quando sarà di turno un pomeriggio insieme ad una delle ostetriche, per cui aprofitterò sicuramente!
    Spero davvero ci sia la lezione giovedì perchè altrimenti dovrò slittare fra due settimane perchè possa venire anche mio marito, ci tengo venga e lui fa i turni...
    Certo è che se anche il peso conta son già a rischio visto che son a +10 adesso...

    Re: Casa da parto - Ospedale San Luca di Trecenta (Rovigo)

    Su Rovigo confesso che nutro qualche riserva
    Non che lo bocci in pieno ma per me che venivo da lontano di strutture come Rovigo ne avevo anche di più vicine.
    La cosa che gli critico di più sono le troppe risposte vaghe che non mi hanno per nulla soddisfatto.
    Una per tutte quella sulla frequenza delle episiotomie. Pur seguendo per intero il corso e chiedendolo in più occasioni a più persone non sono riuscita a recuperare con certezza questo dato. "Solo quelle necessarie" è una risposta che, capisci anche tu, vuol dir tutto e vuol dire niente. Per me è assolutamente insufficiente.
    Cosi come la posizione durante il parto. A parole si ma nei fatti le ragazze che ho conosciuto hanno poi partorito sdraiate. Altra cosa che mi ha raffreddato molto e la possibilità (ammetto molto vaga ma che comunque è stata accennata) che nel caso in cui la sala parto (si fa il travaglio in una stanza e il parto in un' altra - altra cosa che a me non piaceva) sia già occupata la si debba dividere in due (c'è un lettino grande e uno piccolo) e ovviamente condividendola i mariti checche ne dicano in quel caso stanno certamente fuori. Anche neonatologia non mi aveva fatto una buona impressione. A domanda diretta mi era stato detto che non si poteva accedere liberamente ma che i genitori dovevano rispettare gli orari di visita. Per il latte poi potevi dargli solo quello tirato al momento in Ospedale. Insomma assolutamente inconcepibile per me che mi autodefinisco scherzosamente talebana dell'allattamento
    Comunque su Rovigo prendi tutto con le pinze. Non vorrei ricordare male.
    Non l'ho mai presa davvero in considerazione come possibilità quindi potrei riportare informazioni errate.
    A te eventualmente approfondire e nel caso passa a smentirmi nella discussione dedicata !

    p.s.
    Questa era una delle vecchie discussioni in cui chiedevo info
    http://www.mammole.it/forum-gravidan...e-diritti.html

    Ultima modifica di Gabriellaxyz; 15-05-12 alle 20:53

    Re: Casa da parto - Ospedale San Luca di Trecenta (Rovigo)

    Per restare nella mia Ulss o partorisco a Rovigo o a Trecenta, non ho altre alternative...di farmi chilometri per partorire altrove non ci penso proprio.
    Di Rovigo mi rassicura il fatto che il mio gine è quasi sempre lì (io son seguita dal primario), a Trecenta và un giorno la settimana...
    Terrò in considerazione anche il suo parere di certo...cmq più ci penso e più spero di poter partorire in casa parto...

    Re: Casa da parto - Ospedale San Luca di Trecenta (Rovigo)

    Hai tutto il tempo per chiedere e decidere in base a quelle che sono le tue esigenze .
    Vai tranquilla e se ti va passa a darci tutte le notizie che riesci a recuperare, mi raccomando !

    Re: Casa da parto - Ospedale San Luca di Trecenta (Rovigo)

    *Gabriellaxyz* Eccomi qua come promesso!!!! Oggi son stata alla lezione, che poi alla fine è stata una chiacchierata tra me e l'ostetrica Betty perchè ero l'unica gestante. E' stata carinissima, davvero, mi ha fatto prima visitare tutta la casa parto e poi ci siamo messe in cucina-salotto a parlare.
    Le ho chiesto se è vero (perchè al corso preparto è saltato fuori questo) che la casa parto è aperta solo dalle 8 alle 20 e lei ha smentito categoricamente! C'è stato un periodo che han dovuto far così ma non succede adesso assolutamente.
    Per travaglio e parto devono essere presenti sempre due ostetriche perchè una segue la mamma e l'altra il bambino. Alla casa-parto non c'è un'ostetrica fissa sempre lì dentro perchè non c'è tutto questo via vai di parti lì..allora una è sempre nel reparto accanto e l'altra è in reperibilità e quindi o è casa o a Rovigo. Il tempo che arrivi la seconda ostetrica si stazione un pochino in reparto...cosa che cmq si fa in ogni caso fino ad un tot di cm di dilatazione.
    Mal che dovesse andare che la casa-parto ha la stanza del travaglio occupata (succede di rado) si fa il travaglio in reparto e poi si viene spostate nell'appartamento. In ogni caso c'è sempre il contatto pelle a pelle col bambino e l'attesa della prima poppata prima che venga lavato vestito pesato visitato.
    Il rooming: confermo che anche una mamma del reparto che lo desideri può tenere il bambino in stanza la notte.
    Requisiti confermo i 20 kg massimo di aumento ponderale (io son +10 e dice che ne metterò altri 4-5 e vado benissimo), 1.55 di altezza, entro 40 anni di età, no diabete, no problemi di coagulazione, no alcolismo e dipendenze da farmaci, problemi in gravidanza...il resto era tutta una sfilza di malattie che non ricordo....
    Alla 36ma settimana mi chiameranno per la visita con l'eco x valutare l'accrescimento della bambina, la sua posizione ed altri parametri che definiscano la gravidanza fisiologica. Poi una visita a settimana fino alla 41ma
    I limiti per accedere alla casaparto 37+0 e non prima e 41+5 e non oltre perchè serve l'induzione e quindi si perde la naturalità.
    Confermate le visite a casa dell'ostetrica dopo le dimissioni (si resta 48h). Non ci sono visite di parenti ed amici se non una breve per i nonni materni e paterni. Il papà invece ha libero accesso.
    Le lezioni son sempre al giovedì dalle 17 alle 19.30 ma bisogna chiamare verso le 14 per sapere se c'è l'ostetrica disponibile.
    Al momento non mi viene in mente altro...scusate se non ho scritto tanto bene ma son davvero stanchissima stasera...e nello stesso tempo eccitatissima...spero con tutto il cuore di farcela!!!

    Re: Casa da parto - Ospedale San Luca di Trecenta (Rovigo)

    Grazie rose75 !

    Betta, non Elisa ! Giusto.
    Ricordo bene Betta .

    Si, allora è rimasto praticamente tutto uguale.
    Tra parentesi faccio notare che anche in Ospedale al momento del dunque sono almeno in due. Una ostetrica si occupa della mamma e una del bambino.

    A me non risultava solo l'attesa della dilatazione prima dell'accesso alla Casa Parto mentre anche nel 2010 valeva il discorso della reperibilità e quindi dell'eventuale attesa dell'arrivo dell'ostetrica cosa che comunque mi pare di ricordare mi fosse stato assicurato avvenisse in poco tempo (meno di un' ora per capirci)

    Quindi l'impressione è positiva ? E tuo marito cosa ne pensa ?
    Pensi di ritornare per gli altri incontri (sono 4 e in ognuno si affronta un tema diverso)

    Re: Casa da parto - Ospedale San Luca di Trecenta (Rovigo)

    Lei mi ha detto Betty, è piccolina minuta carina e mi ha detto che ha 3 figli. Fa la spola Trecenta-Rovigo come tante altre...alla fine le ostetriche sono sempre le stesse nei due ospedali.
    Sulla questione "dilatazione" mi son spiegata male, copio dalla fotocopia che mi ha lasciato che è più chiaro:
    RICOVERO: il ricovero in Casa Parto avviene solo a travaglio di parto conclamato, negli orari in cui l'ostetrica non è presente in casa parto le coppie si affideranno temporaneamente alle cure del reparto tradizionale, in attesa che arrivi l'ostetrica (dai 30 ai 60 min) o che sia realmente iniziato il travaglio.

    Se non è realmente iniziato il travaglio e le contrazioni sono molto lontane le une dalle altre ti rimandano a casa, ma questo lo fanno in qualsiasi ospedale e cmq sicuramente nel reparto tradizionale di Trecenta ed a Rovigo.
    La mia impressione è più che positiva. Sono cmq cosciente delle difficoltà in cui versa questo ospedale a causa dei tagli dei reparti (in primis pediatria), ma chi ci lavora non ha colpa di ciò...vedo persone che cercano di dare il massimo per i pazienti. Non succede di certo tutti i giorni che un neonato venga trasferito a Rovigo e se ci và non è solo c'è l'ostetrica ed un anestesista. Per quanto riguarda la mamma, Betty mi ha detto che se il problema insorge appena nato o cmq nelle prime ora (e questo vale sia per casaparto che rep tradizionale) anche la mamma viene spostata. Se succede al 2 giorno e lei sta bene viene dimessa direttamente.
    Casa Parto non è un mondo tutto a sè con una filosofia di fondo del tutto staccata dal reparto tradizionale perchè anche nel reparto se la mamma lo chiede può avere il Rooming 24h e tenere con sè il bambino la notte ed anche qui è sempre incentivato l'allattamento e, sempre se la mamma lo chiede, il contatto pelle a pelle madre neonato appena nasce.
    E' a Rovigo che purtroppo son troppo impegnati a seguire la loro burocrazia...non sarebbe necessario fare una casa parto anche là, basterebbe solo essere un po' più elastici e magari sì, avere un'ostetrica in più...perchè è davvero fondamentale riuscire a stabilire subito il contatto con questa piccola creatura che si trova ad uscire da uno stato paradisiaco di benessere per passare ad una situazione di trauma dove mille mani lo prendono, puliscono etc...deve ritrovare subito la sua mamma e seguire il suo istinto di cercare il seno! Solo così si può pensare di riuscire ad allattarlo senza dover dare aggiunte.

    Sicuramente andrò alle altre lezioni, solo che stavolta voglio portare il marito; ieri causa turno di lavoro non è potuto venire. Mio marito è con me al 100% sulla filosofia di casa-parto...mi ha detto che se per qualsiasi motivo dovessi partorire il reparto tradizionale a Trecenta o anche a Rovigo chiederà a gran forza che mi venga fatto almeno abbracciare la bambina appena nata per qualche minuto prima che venga lavata e vestita e mi aiuterà a tenerla la notte

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •