Lista utenti taggati

Visualizza Risultati Sondaggio: Parto in acqua: voi lo fareste?

Partecipanti
52. Non puoi votare in questo sondaggio

    Re: Parto in acqua: cosa ne pensate?

    corsi formazione

    In un ospedale di Ostenda, in Belgio,esiste un reparto ad hoc (Aquatic Maternity Center), dove in 17 anni sono avvenuti 2.500 parti in acqua (tra cui parti podalici e gemellari) senza che si siano verificati casi di infezioni o di mortalità neonatale

    Partorire senza paura. Elisabetta Malvagna

    Re: Parto in acqua: cosa ne pensate?

    Citazione Originariamente Scritto da simonea Visualizza Messaggio
    Per il parto tutto ok. L'ho fatto in acqua con un'ostetrica molto preparata e tranquilla, che mi ha messo subito a mio agio.
    Ti va di raccontare simonea ?

    Re: Parto in acqua: cosa ne pensate?

    Certo che mi va di raccontare! é uno dei miei argomenti preferiti

    Appena ho un po di tempo vi scriverò dei miei due parti in vasca.

    Tanti Saluti

    Re: Parto in acqua: cosa ne pensate?

    Eccomi con il piccolino che dorme e la grande in giro coi nonni!

    I miei figli sono nati entrambi in vasca. Premetto che non mi reputo una persona molto "acquatica" e nella vita di tutti i giorni preferisco rimanere con i piedi sulla terra ferma.
    Durante la mia prima gravidanza non avevo le idee chiare su come volevo partorire. Mi sono, tra le varie cose, informata anche sul parto in acqua e mi sembrava un opzione da prendere in considerazione, ma volevo decidere al momento. Sono entrata in ospedale verso le 16 con delle contrazioni regolari ma ancora poco forti. (Mi ricordo di aver detto all'ostetrica :"Forse devo partorire ma senno torno a casa!") Alle 17 mi si son rotte le acque e le doglie si sono fatte sentire. Un'ora dopo sono entrata in sala parto e l'ostetrica visitandomi e vedendo che ero già a 7 cm di dilatazione mi ha proposto la vasca. Mi è sembrata la cosa giusta da fare in quel momento e appena mi sono immersa nell'acqua tiepida ho avuto la conferma. Mi sono rilassata subito e il dolore, sebbene non è sparito, si è allievato. Non sentivo più il peso opprimente del mio corpo e mi sono sciolta a tal punto da poter vocalizzare bene il mio dolore.
    Verso le 19.30 ho avvertito la necessità di spingere e l’ostetrica mi ha chiesto se volevo uscire dalla vasca per la fase espulsiva. Ma non avevo proprio intenzione di muovermi da li!
    Poche spinte e la testa era nata….che strano vedere quei capelli scuri fluttuare sott’acqua e sentirla muoversi…e con un ultimo sforzo è scivolata fuori da. Appena la sua faccina è affiorata ha preso un bel respiro e ha iniziata a piangere. Me l’hanno appoggiata sulla pancia e siamo rimaste per qualche magico minuto insieme nell’acqua che l’ha accolta.
    Per l’assecondamento sono dovuto uscire dalla vasca e purtroppo mi hanno dovuto mettere anche qualche punto. Pare che ho spinto troppo in fretta e il tessuto non ha avuto il tempo di dilattarsi a dovere…

    Il secondo parto è durato ancora meno ed era molto meno faticoso e doloroso del primo. Era come se il mio corpo ricordasse quello che doveva fare.
    Quando verso mezzanotte sono arrivata in ospedale ho subito dichiarato di voler partorire in vasca. Che delusione quando mi hanno detto che le vasche erano tutte occupate e mi hanno accompagnata in una sala parto senza! Poi la mia ostetrica è sparita per qualche minuto. Al suo ritorno mi ha detto di prendere la mia roba “Sei molto più avanti dell’altra partoriente e quindi andiamo prima noi in vasca”.
    Verso le 2 del mattino sono finalmente entrata in acqua ma era troppo calda e mi girava la testa. Temevo di dover lasciar perdere ma poi l’ostetrica è riuscita a temperarla un po’ e un quarto d’ora dopo ho iniziato a spingere. Il sacco amniotico si è rotto con la prima spinta e alle 02.45 è nato il mio piccolino. Purtroppo mi sono lacerata anche la seconda volta, ma guarendo cmq. in fretta e senza ulteriori complicazioni.
    In tutto questo mio compagno mi è stato sempre vicino, tenendomi la mano in silenzio.
    Da quando ha visto venire al mondo i suoi figli in questo modo li chiama i suoi “pesciolini” e sarà un caso ma tutti e due impazziscono per l’acqua!

    Tanti saluti,
    Simo



    Re: Parto in acqua: cosa ne pensate?

    L'acqua può cambiare i tempi di dilatazione

    Odent sostiene che una donna dovrebbe, se lo vuole, potere usare la vasca con acqua calda dopo i 5 cm di dilatazione e l'apertura della cervice sarà brevissima, mentre Zimmerman sostiene che sia meglio usare l'acqua già nel periodo podromico per avere il miglio effetto ed efficacia per la dilatazione. Altri operatori sostengono che sia meglio far decidere alla donna, quando lei ne sente il bisogno !

    Il dolore
    Il dolore del travaglio e del parto: tecniche e rimedi per viverlo e gestirlo
    Di Piera Maghella, Pola Vittoria

    Re: Parto in acqua: cosa ne pensate?

    Citazione Originariamente Scritto da Lively Visualizza Messaggio
    Qualcuna di voi conosce una clinica privata o anche un ospedale dove si pratica il parto in acqua?
    Qualcuna di voi ha provato sulla propria pelle un'esperienza del genere?

    Lively , avevi visto questa discussione ?

    Re: Parto in acqua: cosa ne pensate?

    Citazione Originariamente Scritto da *Gabriellaxyz* Visualizza Messaggio
    Lively , avevi visto questa discussione ?
    No, non l'avevo vista, ora me la rileggo per bene, grazie molte! :D


    The third of december, she came to us. ♥
    S+A. ♥

    Re: Parto in acqua: cosa ne pensate?

    Ho riletto tutte e tre le pagine precedenti e sì, ero già a favore del parto in acqua e lo sono anche ora dopo aver letto alcune delle vostre testimonianze!!
    Diminuisce il tempo di dilatazione, permette al bambino di trovarsi in un ambiente a lui familiare al momento della nascita, poi allevia il dolore, rilassa...
    Sono convintissima sul volerlo fare! Finora però ho trovato solo una struttura qui a Napoli che mi dia questa possibilità... è anche un po' lontanuccia
    Spero di trovarne una più vicina o di avere il tempo di raggiungere l'ospedale dove potrò partorire in acqua... se invece sarà una specie di 'emergenza' allora dovrò dire addio al mio sogno di partorire in acqua e partorire nell'ospedale vicino! ahah


    The third of december, she came to us. ♥
    S+A. ♥

    Re: Parto in acqua: cosa ne pensate?

    Citazione Originariamente Scritto da Narima Visualizza Messaggio
    No, (nd.r. le acque) si sono rotte naturalmente dopo ore di travaglio in acqua.
    Narima hai partorito in acqua ?!?
    Ti va di raccontarci ?

    Re: Parto in acqua: cosa ne pensate?

    *Gabriellaxyz* non ho proprio partorito in acqua perchè alla fine mi ero rilassata talmente tanto che le contrazioni si erano calmate e mi hanno fatto proseguire sul lettino. La prima parte del travaglio l'ho fatta camminando e a 5 cmq di dilatazione, visto che ero stanca morta, ho chiesto se potevo usare la vasca e in un'ora sono arrivata a dilatazione completa , oltre ad aver sopportato stupendamente le contrazioni. Una sensazione meravigliosa. Peccato non essere riuscita a partorire completamente. Vedremo se continuerà e andrà tutto bene con il prossimo.

    Ps. L'ospedale è l'OPA di Massa.

    Marzolina 2007, mamma di Zoe nata il 10 Marzo e Maggiolina 2013, mamma di Leo nato l'11 Maggio.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •