Lista utenti taggati

Discussione: Irrequietezza al seno

    Irrequietezza al seno

    corsi formazione

    In ogni stadio dell'allattamento, possono verificarsi periodi (transitori) in cui il bambino pare irrequieto al seno.

    In linea indicativa, potremmo proporre questo elenco di casistiche :

    - raffreddore o otite. Il latte materno anche in questi casi è di grande aiuto. E' possibile aiutare il bambino a poppare con piccoli accorgimenti, quali : il posizionamento verticale durante la poppata; allattare in una stanza con un vaporizzatore in funzione (un'alternativa è la stanza da bagno, sfruttando il vapore della doccia); offrire poppate brevi e frequenti.

    - Mughetto : si presenta con chiazze biancastre sulle gengive, sulla lingua o sull'interno delle guance e può causare dolore alla bocca. Con la sua cura, passa in poco tempo.

    - Uso eccessivo di biberon, ciucci o cibi solidi tale da aver determinato la diminuzione della produzione di latte : non trovando una produzione di latte adeguata al suo fabbisogno, il bambino si mostra irrequieto. In questi casi è importante eliminare o ridurre questi fattori di interferenza e allattare più spesso, assicurandosi che il bambino sia ben posizionato ed attaccato. Fondamentale e offrirgli entrambi i seni ad ogni poppata (o comunque stimolare entrambi) e allattare a ciascun seno abbastanza di modo da assicurarsi che gli giunga il secondo latte. Ulteriore aiuto può darlo la comprensione del seno durante la poppata. E' importante non dare tisane, acqua, succhi o altri liquidi al di fuori del latte materno nei primi sei mesi.

    - Forte riflesso di emissione : una posizione verticale di allattamento può essere utile, così come una posizione sottobraccio modificata o la posizione a cavalcioni. Spremere un po' di latte dal seno, prima dell'attacco può aiutare ad attenuare il riflesso. Per una crescita adeguata del bambino, può essere necessario offrire un solo seno a poppata, di modo da contribuire all'assunzione del secondo latte.

    - Stress e sconvolgimenti emotivi (acquisizione di nuove abilità, cambiamenti di abitudini, tensioni familiari, etc.) possono riflettersi sul comportamento del bambino

    - Dentizione : può rendere le gengive gonfie e dolenti, fino a potarlo a rifiutare momentaneamente il seno. Può essere utile passare qualcosa di freddo sulle gengive prima di attaccarlo al seno (un asciugamano bagnato e fresco, un anello per la dentizione, etc).


    La cosa importante da ricordare è che si tratta di situazioni transitorie.

    Il bambino non sta rifiutando voi, ma sta raccontando a voi un suo disagio sapendo, con istintiva fiducia, che la mamma è lì, pronta ad ascoltarlo e ad accudirlo



    Re: Irrequietezza al seno

    aggiungo una possibile causa; quando il riflesso gastroecolico sparisce, il bimbo al seno mostra irrequietezza perchè deve evaquare. E' normale, anche se stressante (continuo attacca e stacca) e preoccupante (il bebè sembra spingere con tutte le sue forze, come dovesse passare chissà cosa). In realtà deve solo imparare quali muscoli usare. La mamma può ovviamente stargli vicino e coccolarlo, ma può anche per esempio aiutarlo con dei delicati massaggini sul pancino oppure togliendo il pannolino e favorire l'evaquazione posizionando il bebè sul lavandino o direttamente sul wc (in braccio naturalmente). Lo stesso vale per le famigerate coliche, che non sono altro che aria che il bimbo non sa come emette. Tutto normale, tante coccole, un po' di pazienza e passa tutto.

    Re: Irrequietezza al seno

    In caso di forte riflesso di emissione puo anche essere utile offrire piu volte lo stesso seno. Per noi e stata una strategia utile, di solito offrivo per.3-4 poppate lo atesso seno.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •