Lista utenti taggati

    Casa di Cura "Fabia Mater" di Roma

    corsi formazione

    Fabia mater

    Clinica Convenzionata – 3 Livello
    Via Olevano Romano 25
    Tel: 06 215921
    sito intenet: Fabia Mater - Roma - Clinica, Casa di cura

    Informazioni Generali:

    Pronto soccorso ostetrico: si
    Reparto TIN (terapia intensiva neonatale): si
    Emergenze in grado di affrontare:
    Camera singola: si, e' possibile prenotarla al momento se c'e' disponibilita' (a pagamento). Le camere sono da due con il bagno che viene pulito tre volte al giorno.
    Orari di visita: 11-12; 16-17. Solo i papà: 19-21. C'è molta severità sul rispetto degli orari di visita, cosa positiva, secondo me!

    Preparazione al parto:

    Corso preparto: si, a pagamento.
    Richiesta di esami medici per il padre che vuole assistere al parto: si, esame delle feci per la salmonella

    Travaglio e Parto:

    Possibilità di assumere la posizione che si vuole durante il travaglio: si, ma nella seconda parte, quando si è trasferiti in sala parto si sta sul lettino con il monitoraggio attaccato. Probabilmente su richiesta è possibile fare altrimenti.
    Attrezzature previste nel caso, oltre al letto (sgabello, poltrona, materassino, etc.): ...
    Possibilità di assumere la posizione che si vuole durante il parto: teoreticamente si, in pratica ho partorito due volte sul letto.
    Un'unica stanza travaglio/parto (piuttosto che di due stanze separate): no
    Numero delle sale parto: 4
    Parto in acqua: si
    Quante e che tipo di vasche: 1
    Epidurale: si, previa visita anestesiologica
    Presenza del padre in sala parto: si
    Presenza del padre nel caso di parto cesareo: in alcuni casi
    Epoca gestazionale di induzione del parto: 41+5
    Possibilità di effettuare il taglio cesareo "dolce" o con il metodo stark: ...
    Possibilita' di donare il cordone ombelicale: si (informarsi per la compilazione dei moduli in tempo)
    Taglio ritardato del cordone ombelicale: ...
    Possibilita' di effettuare il travaglio di prova per le mamme precesareizzate: teoreticamente si, ma ultimamente stanno facendo cesarei anche quando sarebbe possibile il naturale!

    Degenza:

    Rooming-in: si. Il neonato puo' stare sempre con la mamma, giorno e notte. Le puericultrici lo tengono un'ora al mattino per controlli medici. La medicazione dell'ombelico, il lavaggio e il cambio spetta alla mamma.
    Nido: si, ma solo in casi estremi.
    Presenza del padre in stanza: no (a meno che non si abbia una stanza privata).
    Giorni di degenza: 3 nel caso di parto naturale, 4 nel caso di parto cesareo.
    Possibilità di essere assistite durante le prime cure al bambino: teoreticamente si ma sono sempre troppo indaffarati.
    Utilizzo del ciuccio in reparto per prassi: no
    L'ospedale fornisce:
    -per il neonato: pannolini, garze per l'ombelico, tutto l'occorrente per la culletta.
    -per la mamma: nulla
    Da portare in valigia:
    -per il neonato: 6 cambi, salviettine umidificate, asciugamani
    -per la mamma: pannolini post-parto, camicia da notte e pantofole, vestiti, asciugamani.
    -documenti: carta d'identità

    Voto Natural:

    Attaccamento del bambino al seno: entro mezz'ora dal parto naturale
    Percentuale tagli cesarei: 44,4% (DATI 2010)
    Percentuale di episiotomie: cercano di evitarla ma a me l'hanno fatta entrambe le volte.

    Osservazioni:

    Un ottimo ospedale da tanti punti di vista, soprattutto per la pulizia.
    Personale quasi tutto gentile e disponibile. Staff medico competente.
    Troppi cesarei.

    Ringraziamo la mammola Anne per la compilazione della scheda.

    Per aggiornamenti mandare un mp a star_shining




    Dove si trova Orione? Con che fa rima? Mi si e' infiltrito il cachmere (ops, non andava messo in lavatrice?)! Fimo?!? Fiuuuuuuuuuuuuu! Fortuna che su Mammole c'è la sezione cultura (chiedimi dove!)
    Ultima modifica di star_shining; 05-09-11 alle 09:59

    Re: Info Casa di Cura "Fabia Mater" di Roma

    Micoccina, queste sono tutte le informazioni che siamo riuscite a recuperare fino ad ora sulla Fabia Mater. Tu riesci ad aggiungere qualcosa ?

    Se ricordo bene Simona78 e lupakishe dovrebbero aver partorito di recente in questa struttura

    Ultima modifica di Gabriellaxyz; 13-12-11 alle 07:49

    Re: Info Casa di Cura "Fabia Mater" di Roma

    ciao Grabiellaxyz !grazie x avermi risposto e dato queste informazioni....ora proverò a kiedere anke a simona e lupakkiotta un loro parere personale visto ke dici ke dovrebbero aver partorito li'!!!
    sai nn sn pratica di questi forum xkè mi sn iscritta ieri e ancora devo capire il meccanismo di questi forum come funzionano!grazie e baci

    Re: Info Casa di Cura "Fabia Mater" di Roma

    ho letto tutta la discussione ke infatti nn avevo letto essendomi registrata ieri a mammole!
    Ti ringrazio x avermelo consigliato xrkè ho letto le varie opinioni ed esperienze e mi sn fatta un idea... ke poi ho letto altri forum su altri ospedali di Roma tipo villa irma ,S. Camillo FBfratelli e S. Giovanni.... e cmq sia c'è sempre ke ne parla bene e ki ne parla male!x cui va a C....O!!!! e penso di partorire lì....
    Grazie x l'interessamento cara,6 stata gentile a consigliarmelo!
    un abbraccio

    Re: Info Casa di Cura "Fabia Mater" di Roma

    La sala parto



    L’ unità operativa di ostetricia è strutturata su due piani,per un totale di 32 posti letto. Le stanze di degenza , tutte climatizzate, sono dotate di: due posti letto polifunzionali con servizi igienici, televisore e telefono.

    Nella struttura è presente un Servizio di Pronto Soccorso ostetrico, con personale medico ed infermieristico/ostetrico dedicato.

    Inoltre è presente un servizio di neonatologia attivo 24 ore su 24 con terapia subintensiva neonatale di secondo livello.

    Il blocco parto presenta 4 sale travaglio-parto, dotate ognuna di TV al plasma, all’interno delle quali si ha la possibilità di travagliare e/o partorire: in acqua, sul letto, sulla sedia, carponi o accovacciata, secondo il desiderio e a discrezione della paziente e dell’ostetrica che seguirà il travaglio e il parto.

    Durante il corso del travaglio la degente avrà la possibilità di avere il supporto di una persona di fiducia, purché abbia eseguito l’esame della coprocoltura per la ricerca della salmonella.

    Il blocco parto è inoltre dotato di una sala operatoria dedicata all’ espletamento dei parti tramite taglio cesareo.

    Nella struttura si ha la possibilità di effettuare un travaglio senza dolore semplicemente facendone richiesta.

    Per accedere a questo servizio, la paziente dovrà eseguire una visita specialistica anestesiologiche, presso i nostri ambulatori , entro la 38ma settimana di gestazione.

    La degenza di norma è di 60 ore dalla nascita per un parto spontaneo e di 72 ore per un taglio cesareo


    Fabia Mater - Ostetricia - Roma

    Ultima modifica di Gabriellaxyz; 24-03-12 alle 07:17

    Re: Info Casa di Cura "Fabia Mater" di Roma

    mi permetto di offrire il mio contributo...nel dicembre 2010 ho partorito alla clinica fabia mater.
    L'ho scelta prima di tutto perchè il mio ginecologo visita lì e soprattutto perchè è a 100 metri da casa mia!
    Il parto è stato a 37+4 , naturale e ho avuto solo due punti di sutura per lacerazione.
    La clinica è in grado di gestire emergenze a partire dalla 34 settimana.
    Il mio bimbo aveva fretta di uscire, è nato due gg prima della visita programmata con l'anestesista e quindi sul fronte anestesia non avevo le carte relative al nulla osta per una eventuale anestesia epidurale nè comunque, su mia richiesta, s'è visto qualcuno per una anestesia.
    Volevo fare il parto in acqua...ma non avendo tamponi vaginali recenti mi hanno fatto loro un tampone e stranamente sono risultata positiva allo steptococco quindi niente parto in acqua ma la cosa curiosa è che non sono stata sottoposta ad alcuna cura per lo streptococco.
    Ho avvertito i primi doloretti alle 6 di mattina...alle 9.30 al giro di visite mi hanno riscontrato una dilatazione di 3cm e quindi mi dissero che per l'ora di pranzo avrei partorito. Alle 11 (orario di visita) è potuto entrare mio marito ed è rimasto con me fino alle 12 (orario di uscita) e nonostante avessi chiesto di farlo restare ci dissero che non era possibile. Il travaglio l'ho fatto in stanza e ogni tanto si affacciava una ostetrica, mi ha stupito il monitoraggio...per quasi un ora l'hanno messo alla mia compagna di stanza (che non era in travaglio) poi è stato il mio turno ma credo che dopo mezz'ora me l'hanno tolto...verso l'una viene l'ostetrica e si accorge che avevo la giusta dilatazione per scendere in sala parto...dopo mezz'ora (!) si decidono a portarmi giù con l'ostetrica che mi diceva di non spingere (viene naturale farlo!!!) perchè avevo il parto aperto! Nel frattempo avevo chiamato mio marito che poverino l'hanno lasciato davanti alla porta del reparto con la promessa che lo avrebbero chiamato per farlo entrare ina sala parto. Qui ho trovato una ostetrica eccezionale che m'ha aiutata in questa splendida avventura...con cinque spinte è nato il nostro splendido bimbo! Ero drogata di euforia finchè non è arrivato il medico che m'ha suturato...l'ostetrica carinamente gli ha detto che non ero anestetizzata e lui incurante ha iniziato a 'cucire'...dicende che tanto dopo il dolore del parto quella era una passeggiata! Beh m'han dato più fastidio quei due punti che tutto il parto!. Per quanto riguarda il rooming in...beh si hai il bimbo sempre con te e questo è positivo solo che ti mettono in stanza il bimbo ma ti lasciano un po' a te stessa...le stanze poi non sono attrezzate assolutamente per il cambio del bimbo, non c'è un fasciatoio e quindi ci si deve arrangiare sul letto visto che nel bagno non ci sono piani di appoggio funzionali in tal senso. La nuova compagna di stanza aveva fatto il cesareo e aveva chiamato per far cambiare la bimba e dopo un ora che non si vedeva nessuno le ho detto che la cambiavo io. Di solito per i cesarei se non te la senti ti tengono al nido il bimbo ma devi poi chiamarli per fartelo riportare altrimenti loro non si muovono. Per ogni cosa devi chiedere...medicazione del cordone, come far attaccare il bimbo al seno, come cambiarlo, etc.
    Il quarto giorno siamo stati dimessi e dopo una settimana siamo tornati per i controlli di routine, rilasciano una sorta di libretto dove ti indicano come promemoria i vari step da seguire e per eventuali bisogni si può contatare il numero del nido.
    Insomma nel complesso l'esperienza non mi ha entusiasmato...sarà che io mi lamento poco e quindi proprio perchè soffrivo in silenzio non mi hanno prestato, a mio giudizio, la giusta attenzione ma fortunatamente è andato tutto bene...in caso contrario non so come mi sarei trovata.
    Ora che aspetto il secondo, se non cambio casa, partoriò lì di nuovo vista la grande comodità di stare proprio vicino casa!
    Non sapevo della possibilità di donazione del cordone...lo terrò a mente!
    Per qualsiasi informazione resto a disposizione!!!




    Re: Info Casa di Cura "Fabia Mater" di Roma

    Buongiorno a tutte,
    chiedo scusa se mi intrufolo così un pò senza cognizione di causa. Sono nuova di Roma e sono in attesa del mio secondo figlio, ho sentito parlare molto bene di questa struttura e del dott. Rolfini. Ho però un piccolo problema non riesco a mettermi in contatto con lui. Sapreste dirmi se ha uno studio privato, e dove posso trovare il numero di telefono? Per favore aiutatemi, non è facile dover affrontare un taglio cesareo (IL PRIMO è ANDATO COSì E QUINDI ANCHE IL SECONDO LO SARà) senza avere una persona di fiducia su cui fare affidamento!
    GRAZIE MILLE
    ALEX

    Re: Info Casa di Cura "Fabia Mater" di Roma

    Citazione Originariamente Scritto da Gabriellaxyz Visualizza Messaggio
    Nel 2010 i bambini nati alla Casa di Cura "Fabia Mater" di Roma sono stati 2119. Di questi 937 ovvero il 44,2 % tramite taglio cesareo
    http://www.asplazio.it/asp_online/tu...e_lazio_10.pdf
    Ed infatti anche a me, nel 2011, hanno fatto nascere la mia bimba tramite TC che potevano benissimo evitarmi visto che non c'era un reale bisogno... potessi tornare indietro... non per mettere paura ma lì hanno il taglio facile.
    Come assistenza non ne parliamo: ho avuto un brutto post-cesareo con febbre e dolori talmente forti da non riuscire a stare nè seduta nè in piedi... è stato molto difficile prendermi cura di mia figlia e quando chiedevo aiuto o dell'antidolorifico mi guardavano come se esagerassi!!! Ed io sono una che sopporta bene il dolore...



LinkBacks (?)


Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •