Lista utenti taggati

    gravidanza difficile, ansia e tanta tristezza

    corsi formazione

    Ciao a tutte sono nuova, mi chiamo Valentina ho 29 anni e aspetto la mia prima bimba...sono ad oggi 25 settimane...ci sono voluti 9 mesi per restare incinta e pensavo che dopo il primo trimestre fosse tutto in discesa invece...neanche il tempo di gioire del test positivo che alla prima eco ho un distacco e mi mettono a letto con progesterone.. dopo qualche settimana il distacco rientra, ma iniziano le perdite, di nuovo letto/divano/letto..poi è la volta di un'infezione e via di antibiotici e punture di progesterone ancora riposo..finalmente due sett fa andava tutto bene per la prima volta in 6 mesi ma niente l'esito dei tamponi dice Ureaplasma, (con pericolo di parto prematuro) sono al terzo ciclo di antibiotico ma non se ne va... punture di progesterone (perchè ora si è accorciato il collo dell'utero a 3,3cm) e letto...sono davvero esausta... ho paura di tutto e mi sento malata non incinta... non esco mai se non per le visite, il mio compagno è a Varese ed io a Modena siamo nel bel mezzo di un trasloco che mi riporta nella mia città finalmente, ma da mesi vivo con i miei con cui i rapporti non sono idilliaci anzi mio padre mi mette ansia... ho avuti vari attacchi di panico da quando sono in gravidanza, mai avuti prima...sono davvero disperata e sento che sto toccando il fondo...c'è qualcuna che ha avuto una gravidanza simile?come si fa a restare sempre a letto?(di mio impazzisco quando ci sto per l'influenza per 2/3 gg)..vorrei uscire e fare una vita pseudo normale ma ho paura che poi il collo dell'utero si accorci e di aver un parto troppo prematuro...vorrei arrivare almeno alla 30 settimana, ma anche staccare un pochino ed andare in vacanza 1 settimana per svuotare la mente e ritrovare un equilibrio che manca ormai da troppi mesi..
    scusate il papiro ma sto davvero malissimo...se qualcuna ha qualche consiglio per favore non esiti a rispondere..
    grazie mille..

    Re: gravidanza difficile, ansia e tanta tristezza

    @Valenico12 mi dispiace per l'andamento della tua gravidanza purtroppo a volte il destino ci si mette contro ma io credo che sarebbe utile lasciare al piu' presto casa dei tuoi perche' ora dovredti cercare di stare tranquilla e non vivere le ansie anche di tuo padre. Io ho avuto 4 gravidanze finite male e ora sono all ' inizio di una nuova gravidanza dove sono seguita con maggiore serieta' ma anxhe io vivo come te tanta ansia ma cerco di accerchiatmi di persone positive.....purtroppo non posdiamo controllare tutto ma cerca di concentrarti sulla tua bambina e soprattutto fatti fare tante coccole da tuo marito. Ti abbraccio forte

    Re: gravidanza difficile, ansia e tanta tristezza

    ciao @Valenico12

    mi spiace molto per la tua situazione! Dev'essere veramente dura fare la reclusa, soprattutto d'estate quando tutti stanno fuori e alla tv non c'è niente di decente

    Non ho esperienze dirette, ho avuto due gravidanze medio/buone, ma quello che mi sento di dirti è: in gravidanza, al di là delle complicazioni mediche in cui non metto naso, la cosa più importante a mio avviso è la serenità della mamma... ti consiglio quindi di fare il massimo che puoi per conquistartela questa serenità.

    Ora cosa tu possa fare nel concreto vista la particolare situazione non lo so, però provo a buttare a pioggia un po' di spunti:

    - Parla con il ginecologo di quanto ti pesa la vita da reclusa e di quanto senti il bisogno di muoverti un po'. Forse - e dico forse - per la tua sanità mentale qualche piccola deroga al letto/divano si può fare... che ne so, magari andando a passare la giornata al parco con un bel libro, dove stai sempre distesa ma prendi un po' d'aria e vedi passare un po' di gente.

    - Hai cercato un supporto psicologico per gli attacchi di panico? magari potresti provare al consultorio, dovrebbe esserci la possibilità per le donne in gravidanza di parlare con qualcuno anche gratis...

    - Non so ogni quanto ti raggiunga il tuo compagno, ma fallo venire tutte le volte che può...

    - Fatti venire a trovare da amiche, cugine, dirimpettaie. Fatti comprare bibite cocomero e biscotti e invita spudoratamente la gente a farti compagnia per merenda... non avere remore a dire "mi sento sola, non posso uscire, ti va di venirmi a trovare?" Qualcuno farà melina, ma sono sicura che scoprirai anche persone che temevano di disturbare e non aspettavano altro che un invito...

    in bocca al lupo--- tieni duro!




Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •