Lista utenti taggati

    le figure mediche che seguono la gravidanza.

    corsi formazione

    Il medico di base: quando una donna decide di voler iniziare il cammino che la porterà a diventare mamma dovrebbe per prima cosa rivolgersi al suo medico di base. Egli conosce la sua storia e quindi può prescrivere da subito gli esami necessari per esempio per il dosaggio di anticorpi per le principali malattie infettive, dalle più gravi come epatite o hiv a quelle più banali, come per esempio la rosolia. E' inoltre importante che possa consigliare sulle vitamine da prendere o indirizzare verso altre figure professionali in caso di patologie pregresse. Dopo il parto sarà il primo a potersi accorgere di un'eventuale depressione post parto e a controllare i piccoli problemi connessi all'allattamento (una ragade, un ingorgo o la mastite, se ovviamente dovessero insorgere); sia prima che durante che dopo la gravidanza è suo compito prescrivere, per i piccoli malanni, le medicine più adatte al particolare stato in cui si trova la donna.
    Durante la gravidanza si preoccuperà sempre di prescrivere le vitamine e gli esami necessari, come per esempio esami del sangue, ma anche le tre ecografie passate dal ssn. Di solito queste ultime dovrebbero bastare se la gravidanza è fisiologica.
    Il ginecologo: il ginecolo entra in gioco prima della gravidanza in caso sussistano patologie particolari, da seguire da un punto di vista specialistico, come endometriosi, sindrome dell'ovaio multipolicistico o anche altre. Durante il procedere della gravidanza potrà essere consultato in caso di problemi e naturalmente si occuperà per esempio di eseguire il parto cesareo nel caso dovesse rendersi necessario. Bisogna sempre ricordare che il ginecologo non è per forza privato, ce ne sono di validi che lavorano per il ssn. In questo caso non è sempre vero il detto "chi più spende meno spende"!
    L'ostetrica: è questa la figura professionale più vicina alla donna in questo momento della sua vita. Prima della gravidanza può dare consigli utili, preoccuparsi di un'eventuale visita, eseguire pap test di controllo. Durante la gravidanza accompagna la donna con colloqui e visite prefissati e regolari; se qualcosa non dovesse andare nel verso giusto sarà lei a consigliare alla donna di rivolgersi al ginecologo. Di solito organizza il corso preparto. Sarà sempre lei a seguire la donna nel momento del parto, mettendosi a disposizione con le sue competenze umane prima che mediche. Nel post parto controlla il recupero fisico generale della puerpera (lochiazioni, recupero del perineo, eventuale controllo della cicatrizzazione di punti di sutura), aiuta la mamma nelle prime poppate e spesso resta a disposizione anche per il primo periodo di allattamento con consigli utili. Dopo il parto può consigliare la mamma sulla contraccezione.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •