Lista utenti taggati

Discussione: Benvenuta Arianna!

    Benvenuta Arianna!

    corsi formazione

    La sera del 12 luglio vado a letto sperando la notte smuova qualcosa visto soprattutto le leggere contrazioni che avevo già dalla notte prima.

    Mi metto a letto verso mezzanotte ma tutto tace. Chissà penso forse ancora Arianna non è pronta...

    Verso l'una e mezzo si sveglia Francesco. Fa la sua poppata e poi lo porto da Fabio.
    Torno a letto ed eccola, una contrazione. Mi sembra più dolorosa rispetto a quelle della sera prima. Forse è la volta buona.

    Fino alle 4.30 però ne ho veramente poche. Inizio a pensare che non ci siamo.

    Dalle 4.30/5 invece eccole si fanno regolari!
    Ogni 15 minuti circa.

    Scrivo a B., l'ostetrica che mi segue da tutta la gravidanza e che ci accompagnerà in travaglio. È ancora presto ma comunque la avverto del cambiamento.

    Avverto anche mia mamma così verso le 8 può venire a prendere Francesco.

    Decido di farmi una doccia e vedere se le contrazioni passano o sono quelle buone. Sto una mezz'ora in doccia, va un po' meglio ma quando esco le contrazioni sono sempre lì.

    Sento che ci siamo. La nostra danza è iniziata e il 13 luglio sarà il nostro giorno.

    Le contrazioni procedono. Una ogni 8 minuti verso le 8. Poi panico. Sono le 8.30 e ho 3-4 contrazioni a distanza di 3 minuti. B. decide di venire a vedere com'è la situazione.

    Arriva verso le 9.30. Le contrazioni si sono diradate. 8, 13 addirittura 20 minuti. Boh penso forse è un falso allarme...

    Smetto di monitorare ogni quanto sono le contrazioni, ci pensa B.

    Intanto ondeggio seduta sulla palla. Ad ogni contrazione inspiro ed espiro cercando di lasciare andare le tensioni e ripetendomi di aprirmi al dolore.

    Alle 11.30 B. decide di controllare a che punto è il collo dell'utero. Quasi completamente appianato, morbidissimo e dilatato di 5 cm. Sente il sacco.
    Bene penso siamo a metà.

    Mi dice che secondo lei possiamo aspettare ancora un po' ad andare al centro nascita. Concordo anche se un po' ho paura di fare come per Francesco e arrivare al punto da non riuscire a muovermi ed essere ancora a casa. Ma no mi dico sta volta non succederà.

    Beatrice mi suggerisce di stare un po' in doccia. Si mi sembra un'ottima idea.

    Entro in doccia e ci rimarrò quasi un'ora.

    Le contrazioni proseguono sempre più vicine, intense ma per il momento riesco tra una e l'altra a cambiare posizione.
    Più volte B. mi chiede se sento spingere sul retto. No per ora no.

    Verso un quarto all'una,più o meno, Esco dalla doccia. Vorrei iniziare ad andare verso il centro nascita.

    Dopo 2 minuti fuori dalla doccia le contrazioni partono una dietro l'altra, di quelle che ti sembra di morire... Beatrice in qualche modo riesce a farmi vestire.

    Mi accovaccio sul pavimento, è la nostra posizione. Il problema è che io da lì non mi muovo. Lo dico sia a mio marito che a B., che cercano di tranquillizzarmi dicendomi che piano piano arriveremo alla macchina. Io insisto che non ce la faccio.

    Mio marito scende alla macchina. Porta la valigia e vuole togliere il seggiolino di Francesco così posso mettermi comoda.

    Io però nel frattempo non riesco a muovermi. Credo di aver anche detto che mi dovevano prendere di peso...

    Ad un certo punto sento un plof e tanto liquido caldo.

    B. ho rotto il sacco!
    B. devo spingere!

    Come devi spingere mi dice lei? Leggo il panico per un momento nei suoi occhi poi riprende il controllo. Chiama il 118.
    Viene a controllare cosa sta succedendo. La testa è già lì pronta per uscire mi dice. A questo punto nascerà in casa. Non ci si può più muovere.

    Arriva la contrazione e spingo. Che gioia! Che sensazione di liberazione! Una goduria come ho anche urlato.
    Finalmente dopo il dolore nel quale sei quasi impotente della fase dilatativa la nostra forza può essere liberata.

    Nel frattempo mio marito era risalito e credo gli sia preso un colpo quando ha capito che sarebbe nata li a casa nostra...

    Erano arrivati anche quelli della misericordia. Persone squisite che a quel punto non hanno potuto far altro che attendere.

    4 forse 5 spinte ed Arianna è nata!
    Erano le 13.12.

    Sta talmente bene che non piange nemmeno. Stiamo entrambe bene.

    Abbiamo aspettato l'espulsione della placenta per tagliare il cordone.
    Io non ho avuto nemmeno un'****sione.

    Insomma ho avuto il parto che tanto desideravo per Arianna, non potrei chiedere di più.

    Che emozione e che potenza!



    Re: Benvenuta Arianna!

    che gioia un parto in casa inaspettato
    grazie per aver condiviso con noi, un racconto meraviglioso


    Re: Benvenuta Arianna!

    Wow... che emozione!!! Benvenuta Arianna e tantissimi auguri!

    Re: Benvenuta Arianna!

    e allora benvenuta Arianna

    Re: Benvenuta Arianna!

    Che bel racconto! benvenuta piccola e tanti auguri ai genitori e al fratellino

    Re: Benvenuta Arianna!

    Grazie a tutte!

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •