Lista utenti taggati

    Re: Difficoltà nei colloqui con gli assistenti sociali

    corsi formazione

    Ciao ale05, sapere che ti leggono la relazione è già un passo avanti credimi... almeno sai a cosa vai incontro.
    Per il fatto di aver detto troppo ... io continuo a pentirmi ... mannaggia alla mia sincerità ... ma come ho già detto è il mio caso e spero tanto che per te sia diverso, lo spero con tutto il cuore.
    Micheletta ti ammiro molto e leggo spesso i tuoi commenti, li trovo sempre utili e interessanti ... ti fanno riflettere ... è una bella cosa.
    Hai ragione ti mettono alla prova (ho esperienza anche di questo...) ma dove è il limite? quanto ti devono spingere oltre e poi è effettivamente il loro compito o abusano del loro potere? io non faccio come ho già detto di un'erba un fascio fortunatamente non è così dappertutto.
    Penso però che ci siano modi e modi per "capire" le persone, nel mio piccolo ho fatto della psicoterapia e credimi (capisco che è di parte) ma non si avvicina nemmeno un miglio allo studio di coppia, è anche vero che nello studio di coppia ti devono valutare mentre la psicoterapia serve a te ma credimi c'è modo e modo per fare le cose...
    Io ho un carattere forte e il bicchiere lo vedo sempre mezzo pieno ma a chi passa un percorso come il mio e non ha la mia stessa forza di volontà cosa succede?
    E' per questo motivo che mi sono messa in gioco e scrivo solo ora su questo forum, perchè vorrei dare una mano e una speranza a queste persone che si sono trovate o si stanno trovando in difficoltà.

    Re: Difficoltà nei colloqui con gli assistenti sociali

    ale05 NPI è neuropsichiatra infantile
    a noi è stata letta la relazione..credevo si facesse ovunque e di prassi...
    sul fatto di dire o non dire molto...dipende sempre da come lo si dice e da come viene percepito dall'altra parte!secondo me non si dice mai tutto e si cerca di presentarsi al meglio..ma un bravo psicologo/a va oltre!
    vi mando ancora tanti

    Re: Difficoltà nei colloqui con gli assistenti sociali

    più di quanto uno si apra per mettersi nelle sue mani, (loro non sono lì per psicanalizzare perhcè non è loro richiesto come dici bene tu water, a meno che con le frasi e le parole che si raccontano non percepiscano o intendano invece proprio la volontà di farglielo fare...) è importante come si reagisce alle loro domande. fate come vi sentite, ma con la durezza di chi sta cominciando a capire cos'è l'adozione
    che vuol dire non solo riempire il proprio cuore e la propria famiglia, ma accogliere per donare e riparare un dolore.
    mettersi da parte e farsi forti.

    ci saranno momenti in cui un paese vi chiederà di farvi le analisi hiv. un paese di farvi le lastre. un altro di fare 500 domande. un altro di aspettare mesi e mesi senza sapere niente dei bambini che avete visto un paio di giorni per un totale di 3 ore. senza sapere granchè della loro storia, salute, intelligenza.

    ci saranno momenti in cui vi proporranno ivnece di unbimbo di una certa età, magari un altro più grande o più piccolo con quindi rischio sanitario più alto. o magari con fratelli da portare con voi o addirittura da lasciare là. ci saranno bambini che conoscono bene la loro mamma e ne parlano. ci sono bambini che non hanno più paura del buio e sanno legarsi le scarpe a 3 anni.

    questi sono i bambini dell'adozione. pensate a loro e perseverate perchè stanno correndo fra le vostre braccia. questo dovrebbero volere da voi gli assistenti e gli psicologi.
    e speranza. quella che loro hanno perso o non hanno mai conosciuto. perchè l'attesa è lunga, sconosciuta e terrificante quando pensi di non farcela più. i colloqui sono importanti, ma la vostra voglia è quella che vi farà andare avanti negli anni dell'attesa. ed è dura, durissima....se manca la speranza, perchè le difficoltà vann o oltre i ns buoni propositi e i buoni propositi degli enti e dei tdm, è come chiudere le braccia a loro. water, sono contenta che siete così determinati! vi auguro che finalmente possiate diventare genitori prestissimo!!!

    Micheletta!!!

    Re: Difficoltà nei colloqui con gli assistenti sociali

    ke smielata!!!!

    Micheletta!!!

    Re: Difficoltà nei colloqui con gli assistenti sociali

    invece no!



    Re: Difficoltà nei colloqui con gli assistenti sociali

    è talmente tanta la voglia di trasmettere energie e positività che a volte (ahahha a volte!!! sempre!!!) esagero...
    coraggio ale05

    Micheletta!!!

    Re: Difficoltà nei colloqui con gli assistenti sociali

    Grazie Micheletta, dare forza e coraggio serve molto soprattutto in momenti difficili e tu lo stai facendo con tutte noi
    Sono contenta per te e per la tua bella famiglia, continua a raccontarci le tue avventure con i nuovi tesorini di casa, le tue esperienze saranno le nostre in un futuro che spero arrivi presto sia per me che per ale05 e tutte le altre mammole in attesa...

    Re: Difficoltà nei colloqui con gli assistenti sociali

    ne sono convinta

    Micheletta!!!

    Re: Difficoltà nei colloqui con gli assistenti sociali

    Salve a tutti. Come si concluse alla fine la sua esperienza? Qualcuno ha avuto delle esperienze simili a quella di ale05? Che tipo di risposte volevano ricevere gli assistenti sociali? Come ci si può comportare in questi casi?
    Grazie mille

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •