Lista utenti taggati

    Re: 2_Clinica Gennet di Praga

    corsi formazione

    In ultimo, ma non meno importante, volevo dirti che io procederei al transfer di un solo embrione. Spenderei qualcosa in meno che eventualmente potrebbe servirti per un secondo tentativo. Magari non attenderei tanto per iniziare e, andando male uno, mi butterei sull’altro attendendo i tempi che la dottoressa ti consigliera. Insomma, mi concederei 3 ultimi tentativi e se poi non vorrai più sentirne parlare, almeno non avrai perso l’opportunità gratuita &#128512

    Re: 2_Clinica Gennet di Praga

    Quindi, mi sembra di aver capito che non sei particolarmente entusiasta del Gennet.... O sbaglio?! Leggendo i messaggi degli anni precedenti ho notato opinioni contrastanti, ovvio poi che chi ha avuto subito il positivo lì, ne canti i meriti.. È sempre soggettivo.... Anche se (è una mia opinione) quando si diventa aziende grandi che lavorano con tantissima clientela si diventa un numero ed è tutto un business.... Al fin fine va o non va loro ci guadagnano comunque... Ma credo che valga come per il Gennet anche per le altre Cliniche... Tu per quale saresti orientata (sperando non occorra)....? :-))) che opinione ti sei fatta del Gennet? Li hai trovati professionali e seri oppure c' è qualcosa che non ti è piaciuto di loro? È di aiuto sia per me :-) che per altre ragazze che leggono i messaggi (per farsi un' idea).... Io, sinceramente, leggendo che tu sei giovincella :-) e nemmeno con blasto considerate buone la maggior parte delle volte (almeno così mi dissero durante il colloquio via Skype con la Dottoressa e la Coordinatrice) non sei riuscita nonostante la tua positività e la tua convinzione di riuscire già la prima volta, mi fa pensare che io con la mia veneranda età.... Ma dove vado?!?! Che mi bombardo a fare di ormoni se poi la riuscita è così difficile?! Quando feci le due omologhe qui il Ginecologo responsabile del reparto consigliò (tra le righe) di andare all' estero senza perdere altro tempo, quasi fosse scontato che lì facessero miracoli.... La tua storia e di tante altre che lasciano testimonianza sui forum invece mostrano il contrario... Ora capisco perché sia la Clinica che il mio Ginecologo mi hanno consigliato due blasto... Hanno considerato la mia età e la difficile riuscita di un positivo proprio per le percentuali in base all' età della paziente...

    Re: 2_Clinica Gennet di Praga

    No, cara. Io sono molto contenta del Gennet. Non potrei che parlarne bene. Il problema è che, nonostante le infinite analisi fatte, tutti i medici continuano a dirmi che non c’è nulla che ostacoli l’impianto è che si tratta solo di ritentare. Perché comunque, ad ogni tentativo, le percentuali di successo non sono mai del 100% ed evidentemente io rientro sempre in quella piccola percentuale negativa. Personalmente posso dirti di non essermi mai sentita in numero ed ora che sono arrivata al tentativo gratuito ti assicuro che ho ricevuto lo stesso gentilissimo trattamento della prima volta. La clinica è pulitissima, Le ragazze che ti seguono sono gentilissime e sono pronte a rispondere ad ogni mia domanda. Si, sono veramente contenta della Clinica e del trattamento. Ma purtroppo non del risultato, dove sicuramente loro non possono avere colpe. Al momento sto valutando l’Istituto Bernabeu dove fanno proprio studi sul mancato impianto (ma avrei sicuramente paura di partire In Spagna per Via del COVID) e la BioTexCom che offre comunque la garanzia come il Gennet. La spesa per la prima clinica è indubbiamente molto più alta. Neanche a paragone. La riuscita potrà anche essere difficile, ma tu devi andare avanti. Si deve pur lottare per raggiungere i nostri sogni. Tenta. Con uno o con due in base alle tue possibilità economiche. Ma tenta. Non potrai mai pentirtene!

    Re: 2_Clinica Gennet di Praga

    Grazie Bimbina!!! Da come ti esprimi e dai tuoi giudizi obiettivi (senza quindi incolpare nessuno ma anzi analizzando la situazione a 360°) e volendo quindi approfondire (giustamente) il perché della problematica, mi dai la sensazione di essere davvero una gran bella persona!!! :-)))) come lotti per il tuo obiettivo, come non scarichi la colpa su altri ma apprezzi cmq ciò che la Clinica ha fatto.... Sei grande! :-) in tante magari ( e come mi è capitato di conoscere per caso una persona che era stata seguita lì al Gennet) invece, non capendo il perché dei negativi, ha cominciato a dare giudizi severi anche sulle coordinatrici....mi fa piacere invece sentire da te che non ti sei mai sentita un "numero" e che anche per questo tentativo, in cui loro praticamente non guadagnano nulla (se non per la tecnica embryoglue, che credo tu faccia) ti dimostrino gentilezza e attenzione.... Le due Cliniche che hai menzionato le conosco di nome (tramite i forum ovviamente) e anch' io come te in Spagna, in questo momento particolare, non andrei molto tranquilla.... Ma ho letto che spesso il 3° tentativo è quello fortunato!!! :-)))) aspetta a considerare le altre Cliniche!!! :-)

    Re: 2_Clinica Gennet di Praga

    Si Brezzamarina! Non mi sento di incolpare nessuno per i negativi. Nemmeno me stessa. Io più di continuare a lottare non posso fare! Però purtroppo non posso nemmeno più fare affidamento sul terzo tentativo...perché in realtà sarebbe l’ennesimo e non. E ho fatto pochi! Ma anche tu cara mi sembri una bella in grinta!!! Ci vuole coraggio per prendere certe decisioni e tu mi sembri una bella guerriera! Forza!!!

    Re: 2_Clinica Gennet di Praga

    Grazie del tuo sostegno, Bimbina! Sì, diciamo che sto dando di matto ultimamente :-))) alterno momenti di rabbia pura a momenti di sconforto ma proseguo con i farmaci (Tirosint) e pillola al momento prima di iniziare il vero piano terapeutico.... Sono ancora nella fase: ma ora lascio perdere tutto! Poi però subentra il famoso dilemma: rimpianto o rimorso? E così mi dico che ormai sono in ballo e (di mio ho già abbandonato tante strade) per cui mi sto "imponendo" ora di perseverare.. Volevo domandarti una cosa (se non sono indiscreta)... Tu in famiglia trovi sostegno? Intendo i tuoi genitori, fratelli se ne hai.... Io purtroppo avendo mia madre anziana, non riesce a comprendere questo percorso, anzi mi ripete spesso che i figli oggigiorno non li fa più nessuno perché il mondo è quello che è, ecc. ecc. In più io nella fase (purtroppo ancora non guarita) della rielaborazione per la perdita di mio papà, dici he sto abbastanza KO! Sinceramente non ho mai voluto pensare che un giorno avrei dovuto guardare in faccia la realtà dura e cruda che comporta la perdita di un genitore! Ho sempre pensato (erroneamente) che nonostante gli anni, avrei avuto la figura paterna per molto tempo ancora (ero e sono attaccatissima a lui) e ora questo percorso a metà diciamo che no è capitato nel migliore dei periodi! Scusa se mi sono dilungata in discorsi non del tutto allegri, anzi... E immagino che chi legga si somandi: che c' entrano questi discorsi con il percorso di eterologa? Ma credo che ognuno lo viva in base al periodo con tutti gli avvenimenti gioiosi o meno...

    Re: 2_Clinica Gennet di Praga

    Inoltre, sempre per le due omologhe passate, nel post transfer diciamo che non sono stata abbastanza calma ( sempre per vari impegni familiari) e dopo gli esiti negativi mi sono spesso domandata: e se fossi stata più tranquilla? Se a casa non mi fossi sforzata nelle faccende domestiche?! E altre paranoie di questo tipo... Tu quando sei rientrata a casa come hai trascorso i giorni post transfer?

    Re: 2_Clinica Gennet di Praga

    Noi per scelta non abbiamo voluto condividere questo percorso con nessuno. Vuoi perchè molte persone non comprendono, vuoi per ignoranza da parte di qualcuno e forse anche perché i nostri stessi genitori potevano non condividere le nostre scelte. Ed è proprio il fatto che qualcuno potesse condividere che non abbiamo sentito l’esigenza di confrontarci, parlare o spiegare le nostre ragioni. Per noi è stata come una forma di protezione. Perché condividere qualcosa di così intimo a persone che potrebbero darti solo un sostegno momentaneo? Avremmo condivido e poi? Sicuramente loro lo avrebbero fatto con altri raccontando la nostra storia a persone che ci avrebbero giudicato. Abbiamo preferito evitare tutto questo. Sia in famiglia. Sia con amici. Anche con quelli di sempre. È un nostro percorso, un nostro cammino. Non vogliamo che nessuno possa metterci becco. E sinceramente non ci interessano le opinioni di nessuno, se non quelle dei medici. È il Nostro percorso di vita. Io credo che lo stress possa influire, ma solo fino ad un certo punto. Se tutti i valori sono ok, l’embrione è buono...con una vita stressante o trascorrendo le fatidiche che settimane a letto si impianterebbe comunque. Quindi, si rallentare i ritmi (come ho sempre fatto) ma non rinchiudersi in casa. Per lo meno, io mi sono sempre comportata così. Facendo il giusto, ciò che mi sentivo di fare e facendo prevalere il buon senso.

    Re: 2_Clinica Gennet di Praga

    Hai perfettamente ragione!!! Anch' io la penso così ma il bisogno di sentire l' appoggio di qlc mi ha spinto a chiedere "consigli" alle farmaciste, ai Dottori dove ho fatto le varie visite.... Amici e parenti no (tranne mia madre) alla quale ho dovuto spiegare il motivo dell' allontanamento all' estero, soprattutto in questo periodo particolare.... Il mio compagno erroneamente si è confidato con un suo cugino e anche lì c' è stata un' accesa discussione perché sapeva beni che non volevo che soprattutto i parenti lo sapessero... Forse una sorte di scaramanzia?! Forse come dici tu perché non mi va di essere giudicata da falsi perbenisti che poi magari ti criticano perché no è una pratica "cattolica"?! Sarà tutto l' insieme....

    Io credo che (tranne che fare sport estremi, alzare pesi, insomma non essere prudente) poi tutto il resto, tipo la routine quotidiana come piccole faccende domestiche, preparare i pasti o anche pulire le lettiere dei miei mici :-) non sia così incisivo.... Anche perché altrimenti non si vive davvero più!!!!

    Un' ultima domanda.... :-) con il viaggio come vi organizzate? Andate in macchina o aereo? In genere vi fermate lo stretto necessario, tipo il giorno prima del transfer e quello successivo ripartite oppure con calma tipo una settimanella? Io sono in alto mare sull' organizzazione del viaggio!!!

    Re: 2_Clinica Gennet di Praga

    Sul fatto di fare questo tipo di confidenze dovete valutare voi: come ci sentite e se effettivamente volete il parere di qualcuno o semplicemente te se avete bisogno di un supporto “esterno”.
    Noi abbiamo viaggiato sempre in aereo e ci siamo trattenuti 3/4 giorni per rilassarci un pochino e per visitare la città che, a parte i trattamenti, avevamo già visitato diverse volte in passato e che ci piace tantissimo. Tornare a Praga per noi è un po’ come stare a casa. Perché sei in alto mare? Sono tante le compagnie che fanno voli diretti (al massimo con uno scalo).

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •