Lista utenti taggati

Discussione: New: Giugno 2007

    Riferimento: New: Giugno 2007

    corsi formazione

    Claudia, un grosso abbraccio anche a te, ma anche a tutte le altre

    Riferimento: New: Giugno 2007

    Davide lo hanno accettato all'asilo privato, e sono sempre più convinta di aver fatto bene, perchè al 200% non me lo avrebbero accettato al comunale (sono fuori già 30 bambini)

    Riferimento: New: Giugno 2007

    Adesso il mio cucciolotto non sta molto bene: stanotte ha avuto la febbre fino a 40.5.....rantolava e quando si svegliava urlava. Adesso non ha più febbre, ma non sono tranquilla, perchè anche sabato mi ha fatto la stessa scena, solo che la febbre era 39.6.
    Domani lo porto dalla pediatra, non mi piace che abbia la febbre un giorno si e due no

    Riferimento: New: Giugno 2007

    neanche diego è stato preso alla comunale ma lì è un pò più complicato i posti ci sono ma non essendo residente a mestre...l'unica speranza è che possa prendere una scuola nel comune di venezia e se ci saranno ancora posti lo prendono...intanto è iscritto a scuola privata (110euro al mese!)

    ciao nonnina...sei la miastella, il mio fiore, la miafarfalla, la mia tazzina dicaffè con il tuo aroma unico...sei ovunque e non smetterai di esserlo...

    Riferimento: New: Giugno 2007

    Invece da noi la retta è più cara: orario normale 150 euro mensili + 20 il pre-ingresso e +20 la post-uscita.....e costano tutti cosi

    Riferimento: New: Giugno 2007

    cavolo ma non è che ha preso qualche malattia tipo la sesta? per avere la febbre così alta..

    anche io pago 100 al mese



    Riferimento: New: Giugno 2007

    Mell mi dispiace epr davide ogni volta che vediamo i nostri bimbi stare male è una coltellata nel cuore l'istinto e l'amore ci spinge a proteggerli da tutto e tutti e quando non riusciamo oltre al fatto di vederli star male ci sono anche i sensi di colpa (del tutto irrazionali)...almeno per me è così

    ciao nonnina...sei la miastella, il mio fiore, la miafarfalla, la mia tazzina dicaffè con il tuo aroma unico...sei ovunque e non smetterai di esserlo...

    Riferimento: New: Giugno 2007

    Buongiorno mammoline belle

    Claudietta lo so che hai assolutamente ragione ma oramai sai come sono fatta...all'inizio barcollo ma poi mi rialzo e spcco tutto!!! e sarà così anche questa volta...oggi va già un pò meglio...domani andrà meglio ancora...l'importante è anche mettere una volta per tutto il punto a tutta questa situazione e chissà che in relatà qualcuno (destino,dio o chissà un angelo ) non ci abbiano mandato qui perchè sarebbe stato la soluzione di tutto....chissà, per ora faremo domani quesi esami e vedremo....per ora sero vivamente che fagiolino stia bene, anche se mi sento che lui è sano sano sano

    Spero proprio poi che a venezia roverete una nuova vita che vi renda tutti più felice...certo separati non è il massimo ma magari le condizioni di vita saranno diversi e tutti sarete più felici e sereni...ma come sono andate le analisi di diego???l'emoglobina è stazionaria o è scesa???
    grazie comunque a tutte...ci sono alcune giornate difficile ma è bello avere persone come voi vicine

    Laura è terribile quello che hai scritto....mi dispiace tantissimo....ma cosa pensate di fare???

    Giusy ma che amoreeeeeeeeeeeeeeeeee

    Mell...sì fai bene portalo a far vedere sono episodi con febbre un pò troppo alta!

    Paoooooooooooooooooooooo????che fine hai fatto??????
    Sari???tutto bene???

    Riferimento: New: Giugno 2007

    si lo so come sei dolce amica mia

    quando avrete i risultati?

    diego è stabile o meglio da 9.4 a 9.5 non è un granchè considerando che la dose adesso è di una pastiglia da 5 mg al giorno per 7 giorni


    oltre a sari? pao? ci metto pure alec??????????

    ciao nonnina...sei la miastella, il mio fiore, la miafarfalla, la mia tazzina dicaffè con il tuo aroma unico...sei ovunque e non smetterai di esserlo...

    Riferimento: New: Giugno 2007

    Ciao a tutte!!! Alla faccia... ma quanto avete scritto??? Bene bene, mi piace sempre leggervi. Io sono sempre strasuperpresa dai miei lavori, ma devo dirvi che ieri è stata una giornata di grande SVOLTA... megariunione a 4 (architetto, consulente, mio padre ed io) dalle 9 di mattina alle 19... un brainstorming delirante che però ha dato grandi frutti. Il nostro progettino per il wellness è diventato un PROGETTONE con i controca... ehem ehem... con gli attributi! Sono riuscita a far accettare la mia visione della cosa, e anche se so che sarà un impegno notevole e che dovrò dare tutto il meglio di me stessa per farlo funzionare come si deve (e quindi rientrare delle spese sostenute), l'idea di questa grande novità mi riempie di entusiasmo. Perchè ho BISOGNO di ritrovarmi e di vedermi non più solo madre, ma anche donna... e se possibile vorrei tornare ad essere la donna che ero, anzi: vorrei ritrovare lo "spirito" della donna che ero, anche se con più "vita" sulle spalle.
    Lo so, lo so... forse vi sembrano cose un po' futili di fronte ai problemi che hanno alcune di noi... però per me in questo momento è importante trovare nuovi slanci e nuovi entusiasmi. Non tollero l'idea di appiattirmi, di spegnermi, di non "brillare" come ho sempre fatto. Io sono così... sono fatta di slanci e di grandi entusiasmi, di forti passioni, forse un po' assurde, ma alla fine sempre coinvolgenti. E ultimamente avevo perso questa componente di me stessa... e ieri, finalmente, ho risentito vivere in me un pizzico di quella me stessa che temevo di avere perso.
    Finalmente ho iniziato a vedere che davanti a me c'è una strada che conduce verso un futuro possibile... ormai era da troppo tempo che mi sentivo immersa nelle sabbie mobili di un'esistenza grigia e monotona. Sì, ho le mie due cucciole che mi riempiono di gioia, ma loro non sono tutto. Voglio dire... capitemi vi prego... non posso e non voglio proiettare sulle mie bambine tutto il mio essere (anche se loro per me sono tutto), perchè loro devono essere LIBERE di essere se stesse, senza il peso di una proiezione materna che gravi sulle loro spalle; devono essere LIBERE di vivere senza il peso di una madre che si realizza solo ed esclusivamente nel suo ruolo materno, e quindi in loro.
    Amare un figlio - secondo me - vuol dire ANCHE avere la forza di lasciarlo andare, di lasciarlo sbagliare, di lasciarlo allontanare, e di saper aspettare che torni. Per questo mi autoimpongo di non riversare tutta me stessa sulle mie bimbe. E anche perchè, proprio per le mie bimbe, voglio cercare di essere la donna che sono sempre stata, quella che piace a me, e che loro si meritano come madre.

    Ecco... dopo questo distillato di autostima allo stato puro (quanno ce vò, ce vò!)... cambiamo argomento! ...e comunque sappiate che ho ancora da chiedervi quel famoso "consiglio da amiche" di cui vi ho già parlato... ma visto che non è niente di grave, nè di urgente, preferisco dare la precedenza a voi...

    ARIEL... tesoro... non so che cosa dirti... percepisco la tua preoccupazione, ma nelle tue parole leggo anche la tua forza e la tua capacità di reagire con positività di fronte a queste nuove prove che la vita di ha messo davanti. Sono d'accordo con CLE, vedila in positivo: anche se la prospettiva di nuovi esami per Claire ti spaventa (senza contare l'arrabbiatura, più che giustificata!), alla fine questo non può che essere un bene per voi, per Claire, e per il fagiolino in arrivo. Una diagnosi errata comporta sempre molti rischi, quindi prima capite come sta la situazione, meglio è per voi tutti. So che sarà dura far accettare la cosa a Claire, ma tu devi essere forte e risoluta, perchè lei ha bisogno della tua convinzione che tutto questo sia per il suo bene. I nostri bimbi percepiscono i nostri dubbi e le nostre preoccupazioni, e tu per lei ora devi essere un punto fermo a cui aggrapparsi nel mare delle sue paure. So che non è facile... ma chi ha mai detto che essere madre è facile?

    CAMP... cacchio... permettimelo: ma che periodo di cacca! Adesso ti dico un'idea... anzi, la prima idea che mi è venuta in testa quando ho iniziato a leggere i tuoi post... magari è solo una str**zata, però... forse anche perchè in certe cose mi rivedo un po'in te... io te la dico.
    Sai che cosa ti manca, secondo me? IL LAVORO. Mi spiego meglio, perchè detta così sembra una presa per i fondelli. Ti manca lo STRESS da donna-in-carriera-avvocatessa-rampante-mamma-e-moglie che ha sempre caratterizzato la tua esistenza. Ti manca l'essere sempre lì che corri a destra e a sinistra nella mission impossible di conciliare e far quandrare tutto: lavoro, figli, casa, marito e anche te stessa. E' vero che di stress ne hai a pacchi in questo momento, ma è uno stress diverso... adesso sei sommersa fino al collo in uno stress negativo e senza futuro, lo stress di tutto che ti crolla addosso e tu che non sai da che pare prendere, non sai come reagire, non sai capire il perchè tutto adesso e tutto a te... lo stress di cui parlo io invece è uno stress costruttivo, è lo stress da eccesso di impegni, lo stress generato dal dover riuscire a conciliare tutto in una giornata che, mannaggia a noi, ha solo 24 ore... insomma: la nostra famosa sindrome da Wonder Woman. Non dico che uno stress sia meglio dell'altro... ma tu, il tuo fisico e la tua psiche eravate abituati a vivere sotto quel tipo di stress... e ora che invece ti ritrovi a dover fronteggiare una situazione mooolto diversa, beh... mi sa che anche il fisico ne risente. Forse ti ho detto un'emerita ca**ata, però... è quello che spesso vedo su di me... io PURTROPPO funziono bene solo se sono sotto stress, se sono oberata di impegni, se non ci sto dietro a tutto quello che mi frulla in testa... ecco... allora è quando le mie celluline grigie iniziano a fare davvero scintille e a girare all'impazzata in un vortice creativo che mi porta sempre a risultati più che soddisfacenti. Non me ne vanto, perchè so che vivendo così, sempre di corsa e sempre col piede sull'acceleratore, mi perdo tanti bei momenti che la vita potrebbe offrirmi, ma - per il momento - sono fatta così. Non sono una mente speculativa... e forse per questo sono poco proclive alla depressione e alla malinconia. Ma quando, per qualche motivo, ho dei momenti di "stallo" e le mie celluline grigie si fermano... ecco che mi lascio andare alla malinconia, ed allora che mi cascano addosso tutti i malanni di 'sto mondo.
    Boh... CAMP... la mia era solo una riflessione... consigli non ne ho, però io sono dell'idea che aiutare a mettere a fuoco il problema può aiutare anche a trovarne la soluzione!

    ISI, tesoro mio... ho letto di Rui... posso capire quanto ci stai male... Iron abbiamo dovuto sacrificarlo proprio per lo stesso motivo: tumore alle ossa... e nel suo caso l'operazione non era più possibile. Ti dico solo una cosa: se scegliete di amputare, fatelo SUBITO perchè quel tipo di tumore si estende velocissimamente, e più aspettate più rischiate che sia troppo tardi. Io purtroppo all'inizio ho trascurato lo zoppicare di Iron perchè ero convinta che fosse sempre dovuto alla sua artrosi... e invece... il veterinario mi disse che probabilmente se lo avessi portato 2-3 settimane prima avrebbe potuto fare qualcosa... uffff... ci sto male ancora adesso se ci penso. Laura, ti mando un forte forte forte abbraccio...

    «Ci sono due modi di vivere la vita. Uno è pensare che niente è un miracolo. L'altro è pensare che ogni cosa è un miracolo.» A. Einstein


Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •