Lista utenti taggati

Discussione: Gli enti e l'attesa...

    Gli enti e l'attesa...

    corsi formazione

    Apro questo nuovo topic per chiedere a chi ha già dato mandato ad un ente: ma a voi l'ente durante la "luuunga attesa" propone qualcosa? Tipo incontri informativi, approfondimenti, conoscenza teorica del Paese, ecc.
    Perchè a noi, a parte le feste di Natale e Pasqua, niente di niente assoluto finora e sono passati già un anno e tre mesi dal mandato...
    Come è possibile che dopo tutte quelle belle parole su come gestire l'attesa e conseguente aiuto o appoggio da parte degli enti, alla fine ci sia così poca presenza. Io faccio quello che posso, che alla fine significa leggere tutto quello che trovo sull'argomento, tanto che ormai in biblioteca mi conoscono (e meno male che ci sono un bel pò di libri sull'argomento!!). Ma mi piacerebbe anche solo poter stringere contatti con altre persone del mio stesso ente con uguale destinazione. Insomma, nella cifra che si paga (profumatamente) non dovrebbe essere compresa anche questa attività?
    Mi raccontate le vostre esperienze?

    Re: Gli enti e l'attesa...

    Ciao Ada,
    come forse ti avevo già accennato tempo fa, il nostro ente da un po' di tempo si è 'svegliato': per i primi due anni, confesso, mi sono sentita abbandonata. Non c'era un sito internet per avere notizie (anche sul paese...) non c'erano incontri o corsi. Per noi è anche andato bene perché al contrario, gli enti che ti stanno troppo addosso fin da subito, quando magari si prevedono tempi lunghi, alla fine 'stressano' e basta. Adesso invece hanno messo su un bel po' di cose base facoltative - utili per prepararsi nei tempi che riteniamo più opportuni.
    Ci sono incontri con psicologi/esperti su tematiche varie (incontri aperti tipo conferenza) e incontri-paese (es. sulla Colombia, sull'Etiopia...) mediamente poco meno di uno ogni due mesi circa.
    Inoltre dall'anno scorso è aperto lo 'sportello adozioni' dove si può prendere appuntamento con la psicologa dell'ente e parlare di problematiche varie (vicino l'abbinamento o dopo).
    Inoltre c'è stato un mini-ciclo di 2 incontri extra, di cui ti ho parlato, con la psicologa dell'ente e un gruppo di genitori già adottivi e naturali che stavano per fare la seconda adozione (o la prima ma del secondogenito) l'incontro era sulle problematiche della fratria nell'adozione.
    Adesso c'è anche il sito internet anche se onestamente non è ancora perfetto (certe cose non ce la fanno ad aggiornarle). Comunque, alla fine ci sembra che sia il giusto mix tra abbandono totale e sfinimento di inutili feste mensili dove rosichi a vedere i figli degli altri...
    ciao,

    Re: Gli enti e l'attesa...

    il nostro fa corsi penso anche interessanti a detta di chi ci è andato, a 400 o 500 km da qui. se non avessi deciso di fare le estensioni ai vari tdm o di sparagnare ogni singolo giorno per l'adozione (per andar su devo prendere almeno 2 gg id ferie perchè i corsi a volte erano infrasettimanali) ci sarei andata....
    vabbè..
    però è vero Adelina: organizzare degli incontri è importante per la vicinanza con altre persone.
    io ne sto conoscendo tante tramite fb, ed è come starci vicini anche se non è sicuramente la stessa cosa
    (ma anche loro stanno a 4-5-300 kmda casa mia)
    inoltre al corso formativo o in 2 occasioni ci siamo visti con un po' di coppie all'ente, scambiati immediatamente i cellulari e mail e stiamo diventando unitissimi, veramente importanti e simpaticissimi
    uniti + ke altro.

    Micheletta!!!

    Re: Gli enti e l'attesa...

    Secondo me la 'condivisione' con altre coppie deve avvenire in maniera 'misurata' e calibrata sulle esigenze di condivisione: cioè gruppi di pari. Le feste a volte ti sbattono in faccia situazioni a cui non sei ancora pronto, perché magari l'attesa è ancora lunga, e possono ingenerare ansia invece che dare aiuto. Incontri di condivisione con coppie nella stessa situazione, magari con 'testimonianze' dosate di coppie che hanno già passato la stessa esperienza, possono invece essere utili.
    Penso comunque che i corsi abbiano un intrinseco valore formativo oltre che 'sociale'...almeno per me è stato così...ho sempre apprezzato di più il primo aspetto, come Adelina ho preferito passare l'attesa 'distaccandomi' completamente dalla faccenda, e pensandoci il meno possibile, penso sia stato l'unico modo per affrontare i primi 3 anni di lista. Diversamente, penso avrei rischiato il burnout, conoscendo il mio carattere....adesso devo aspettare 15 gg e, dopo uno, sono già esausta perché non dormo la notte.... sono distrutta...se continuo così all'abbinamento mi raccattano con il cucchiaino....

    Re: Gli enti e l'attesa...

    ho scoperto che la i futuri genitori adottivi
    sono i maggiori finanziatori della
    valeriana!!!!

    la mia amica adottaconme è pilloladipendente come me!!
    son 2 mesi che non dormo

    devo dire anche grazie alla mia vicina che continua a strillare a sua figlia manco gliel'avessero lanciata giù per il tubo del riscaldamento e quindi capitata e che continua a passare l'aspirapolvere...

    ma vi immaginate? 2 anni di rotture e di pensieri (e c'è che ne ha ben + grandi) voglia di parlare di cose importanti negli unici giorni di riposo dal lavoro per fare solo ado e...zuuuuuuu stlunk stlunk zuuuuuuu stlunk stlunk zuuuuuu plick

    leggi: zuzuuuuuuu: rumore aspiratore
    stlunk : l'aspirapolvere passa sui commenti delle mattonelle
    plick: sposta il filo dell'aspirapolvere

    Micheletta!!!

    Re: Gli enti e l'attesa...

    Hai provato a parlarle? (Alla vicina).
    Magari c'ha qualche problema pure lei... Le donne spesso si sfogano con le grandi pulizie quando non hanno qualcuno a cui parlarne.

    Re: Gli enti e l'attesa...

    si.
    ci ho provato. e ci mancherebbe che non voglia aiutare...voglio sempre stà nel mezzo.
    ma non c'è verso.
    non parla con nessuna vicina (siamo tutte d'età); quando esce di casa fa la dolcina con la bimba coem se non si sentisse tutto il giorno urlarle contro..
    dico io: non posso invitarti a nessuna festa di compelanno per bimbi perchè non ne ho.
    ma tu si. e le hai fatte. e non hai invitato nessuno dei vicini.

    hai fatto il battesimo e zitta.
    hai cambiato lavoro e forse ora non lavori più e zitta.
    hai sentito mio suocero per le scale anni fa dire: allora, com'è andata a Viareggio? (+o-) e senti i nostri discorsi fatti sul terrrazzo di casa o dalle finestre, capisci al volo se tizio c'ha l'amante e non capisci che facciamo ado? ci manca scritto sul campanello e siamo al completo!!!
    tiri le briciole sulla finestra di camera (futura cameria. finchè deserta ok. poi cambia musica)e zitta...

    no, ade, un ce n'è.
    almeno non usa gli zoccoli.ma è veramente asociale come sua madre. sappiamo + cose e pariamo più col padre che da loro 2 donne. la terza le lava le scale a 80anni.

    e poi, mica posso andare in casa a chiederle se ha dei problemi "mentali?" perchè economici no. auto nuova minimo 40mila euro appena cambiata. lavoro assente e presente di uno solo....meglio per lei.

    lei che diceva "menomale che dopo 3 mesi (ha avuto un aborto a pochi mesi di gravidanza) sono rimasta incitna subito, perchè sennò la testa...sai è una cosa di testa..." " le donne al lavoro? maaaaahh e poi coi bimbi come fa una donna?"
    urla. ecco cosa fa.

    oggi l'altra vicina (mente la mammina urlava dalla cucina e la bimba piangeva sul terrazzo minimo mezz'ora - tutti i giorni a prazo e cena pure) mi ha confermato che anche per lei sembra tanto sto' piangere...e le urla...troppe. Menomale. mi sembrava di essere saccentella...

    Micheletta!!!

    Re: Gli enti e l'attesa...

    cioè..menomale...
    purtroppo!
    ok, scusateci eravamo ot

    Micheletta!!!

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •