Lista utenti taggati

Discussione: Cifa

    Re: Cifa

    corsi formazione

    grazie okkiblu!!!
    si. so anch'io che è uno degli enti che fa incontri informativi solo per coppie con decreto.
    il rischio sanitario va approfondito con loro per sapere cosa intendono...
    e la disponibilità è in linea con quella chiesta dagli altri enti...
    ha molti paesi ed è uno dei più affermati!!!

    Micheletta!!!

    Re: Cifa

    va beh ragazze ma non e giusto che loro impongono cio' che io devo accettare

    Re: Cifa

    Io penso che il rischio sanitario grave sia un impegno che non tutte le coppie sentono di sostenere.
    Anche a noi hanno detto (solo per informazioni al telefono poichè non abbiamo ancora il decreto) che dobbiamo avere il decreto (scansione per fax!) e che dobbiasmo accettare il rischio sanitorio grave.

    Noi non ce la sentiamo, anche se magari alcune patologie potremmo affrontarle (es. il diabete) e non abbiamo nessun problema per i rischi sanitari "lievi".

    [QUOTE=micheletta;4047360]e la disponibilità è in linea con quella chiesta dagli altri enti...
    QUOTE]
    Nessuno degli inte da noi visitati ci ha imposto una simile richiesta!

    Re: Cifa

    non ho capito pennymora cosa intendi quando dici che ti impongono qualcosa..nel senso che sei tu che scegli loro,se non ti va puoi sempre cambiare ente!
    io mi informerò per il cifa...anche se il mio cuore forse è già occupato

    Re: Cifa

    noi per esempio per un nostro vissuto particolare ci sentiamo anche di affrontare situazioni sanitarie gravi...la consulente ci ha fatto l'esempio dell'hiv..però ci ha detto che ciò che alcuni paesi considerano grave per noi è una sciocchezza!

    Re: Cifa

    Citazione Originariamente Scritto da okkiblu72 Visualizza Messaggio
    ciao ragazze,io non ne so molto,mi hanno detto che ai colloqui informativi accettano solo coppie con il decreto di idoneità, devi dare disponibilità ad accogliere bimbi con rischio sanitario e con età superiore ai 6 anni. Penso sia un ente molto serie e certamente andremo a conoscerli.

    non so se qualche ente "imponga" certe cose. Aibi per esempio non impone: ti chiede disponibilità per esempio di età fino a 8 anni (se non ricordo male); lo stesso per l'airone ecc ecc. Nidoli disse "da noi scordatevi i bimbi piccoli. e una coppia si alzò. Si visitano, si ascoltano e siamo liberi di decidere...
    Siccome ogni ente ha le sue modalità operative, missions ecc o chiamatele come volete , secondo me non bisogna stare a sentire "le voci che dicono pippo o dicono pluto": proprio come okkiblu occorre verificare con le proprie orecchie e la propria testa cosa dicono e solo di lì capire che a volte girano girano girano tante voci , non false, ma come tutti i passaparole, un po' traslate....
    nessuno impone se non ci piacciono le loro regole. se ci piacciono vuol dire che sposiamo la loro filosofia.
    in tutto e per tutto. per ora, volevo solo dire che per ora ho trovato tanta coerenza. alcuni enti non li ho visitati per cui non so...ma non ho mai creduto alle voci di piazza...
    s'era capito vero?
    un baciotto!!!!!!!!

    Micheletta!!!

    Re: Cifa

    In effetti non è facile capire quanto siamo pronti a dire si o no...
    L'hiv non è considerata leggera...
    neppure il diabete

    ma a volte i bambini vengono abbandonati per un occhino strabico, un labbro leporino, un piedino torto, una malformazone cardiaca, un problema alla vescica, una sordità, altre mille cose: a volte si sa prima di cosa si tratta, altre volte no.
    quindi occorre capire bene come sono le procedure nei paesi, e quali casi vengono proposti in abbinamento...generalmente..perchè non c'è una regola fissa. e negi enti, la loro assistenza e consigli sui potenziali rifiuti e modalità di gestione delle rinunce agli abbinamenti. (che non sono per niente piacevoli e quindi occorre essere precisi e chiari)
    l'unico modo è informarsi..
    Inoltre più piccoli sono, meno cose scoprono: in molti paesi è grazia se gli danno da mangiare negli istituti. e in alcuni casi vengono tacciati per malati solo perchè non ricevono affetto e calore umano, appoggiati a ore e ore nei lettini ...immobili, non comunicanti (a provare!) ...abbandonati a loro stessi.

    però è anche vero che non si sceglie in base al deficit, non si sceglie come non si sceglie l'evoluzione della gravidanza, non si sceglie come nascerà il bambino: sarà sano? sarà malato?
    è davvero un dramma: nell'adozione ce lo chiedono.

    noi non abbiamo dato disponibilità ad handicap gravi. forse saremmo stati pronti invece? no, sembrava si, ma invece no.

    Micheletta!!!

    Re: Cifa

    Citazione Originariamente Scritto da meredith80 Visualizza Messaggio
    noi per esempio per un nostro vissuto particolare ci sentiamo anche di affrontare situazioni sanitarie gravi...la consulente ci ha fatto l'esempio dell'hiv..però ci ha detto che ciò che alcuni paesi considerano grave per noi è una sciocchezza!
    ti fa onore meredith!
    a volte ci ho pensato anch'io...ma mi spaventa un po'....e quindi, nell'indecisione, pur amandoli tanto, è meglio di no...
    forse è meglio fermarsi prima piuttosto che illudersi...

    ci dicono che non deve essere una colpa dire di no alle cose gravi.ma un po' mi ci sento.

    Micheletta!!!

    Re: Cifa

    micheletta io non credo sia una colpae secondo me non ti ci devi sentire
    è più una colpa se ti forzi di fare qualcosa che in realtà non ti senti!

    Re: Cifa

    Li conosco abbastanza bene: ho fatto con loro il corso di formazione alla fine del 2009. Eravamo 9 coppie e hanno garantito l'adozione entro al massimo 2 anni, e così è stato per le 6 coppie che li hanno scelti, almeno la metà delle quali entro il primo anno.
    Le altre 3 coppie: una ha avuto la chiamata in nazionale, una ha scelto un altro ente, io sono rimasta incinta (ma cmq pensavamo di sceglierel'ente La Casa).

    Posso dire che sono molto bravi ed efficienti: sono strutturati come un'azienda, fanno promesse che possono mantenere, garantiscono il risultato e sono molto seri. Spiegano bene come operano nei vari paesi e, nel caso di problemi, chiamano la coppia per scegliere un altro paese dove dirottare l'adozione.
    Quando frequentavo il corso, ad esempio, avevano sospeso le adozioni in Thailandia perché 2 enti italiani erano coinvolti in "brutti affari" di compravendite, e loro hanno chiuso il paese per non essere associati a quel modo di fare.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •