Lista utenti taggati

Discussione: Help ingorgo mammario!

    Help ingorgo mammario!

    corsi formazione

    Ho bisogno di voi...ho un ingorgo mammario da 2 giorni,ho provato ad attacare la bimba spesso,ho provato cn il tiralatte,gli impakki caldi..ma non si sblocca nulla e mi fa malissimo! ke faccio?



    Simona,la nostra vita è più bella da quando ci sei tu!


    Riferimento: Help ingorgo mammario!

    Adry,credo tu debba farti vedere da un'ostetrica o una puericultrice in ospedale dove hai partorito

    nel frattempo continua con le docce calde,impacchi,tirati il latte anche manualmente e cerca di attaccare la piccola il più possibile...
    ma solo dal vivo si riuscirebbe a vedere bene la situazione,anche perchè probabilmente ci vorrà qualche anti infiammatorio e noi non potremmo esserti tanto d'aiuto

    io ho risolto purtroppo con i farmaci,perchè gli impacchi non mi avevano aiutata e la febbre era arrivata a 40°,quindi nel nido mi hanno dato due pasticche di anti infiammatorio e nel giro di mezza giornata sono stata meglio



    Riferimento: Help ingorgo mammario!

    Io ho fatto impacchi caldi, borsa dell' acqua calda, doccia, tiralatte e non ho risolto nulla . Poi ho provato con bel bagno caldo di un' ora, massaggiando il seno in modo circolare e facendo spremitura manuale sempre nella vasca sotto acqua infine ho attaccato il pupo sempre massaggiando il seno e cosi' si e' sbloccato pian piano la situazione.
    Prova, tentar non nuoce .

    Neva .




    Riferimento: Help ingorgo mammario!

    Io risolvo con il sole mio bello caldo e tirando il latte.

    Riferimento: Help ingorgo mammario!


    Il metodo della bottiglia calda
    viene suggerito agli operatori
    sanitari dal manuale
    del corso di formazione di 40
    ore dell’OMS/UNICEF sull’allattamento
    al seno
    1, ripreso
    in realtà dal bel libro della
    Felicity Savage King
    2. È
    adatto ad affrontare i casi difficili
    di ingorgo mammario. Nell’ingorgo
    mammario, ricordiamolo, si riscontrano
    indurimento del seno, arresto del flusso
    di latte, dolore, arrossamento della cute
    (come nella mastite) e assenza di sintomi
    generali con febbre sempre inferiore
    a 38.5 °C (diversamente dalla mastite).
    Il dolore di certi tipi di ingorgo è talvolra
    talmente spiccato che i massaggi (utili
    per sbloccare ingorghi lievi), l’estrazione
    manuale o l’applicazione di tiralatte
    o pompe sono destinati all’insuccesso.
    Ecco allora una possibile soluzione
    (vedi disegno). Si tratta di riempire una
    bottiglia con acqua bollente, lasciando
    che la bottiglia si riscaldi;
    a questo
    punto, prendendo
    la bottiglia con un asciugamano (per
    evitare ustioni), si procederà a svuotarla.
    L’aria interna si riscalderà a sua volta, dilatandosi.
    Si raffredda allora il collo della
    bottiglia (passandolo rapidamente sotto
    l’acqua del rubinetto) e lo si mette a contatto
    con l’areola della mammella interessata.
    Si effettua una lieve pressione
    per consentire che il bordo del collo della
    bottiglia (ormai non più che tiepido)
    aderisca senza danno e quasi ermeticamente
    alla pelle della donna. Si tratta poi
    solo di aspettare finché l’aria interna, calda,
    raffreddandosi lentamente, si restringa
    determinando
    una
    pressione
    negativa, che
    agirà molto delicatamente
    su capezzolo e areola. Dopo
    qualche minuto, dal seno comincerà
    a uscire lentamente
    il latte. Qualora la bottiglia si
    raffreddi, si procederà a riscaldarla
    di nuovo. Il metodo
    così descritto sembra quasi
    miracoloso: funziona bene (si
    riescono a togliere anche 100
    ml di latte e oltre), senza necessità di
    torturare la madre e senza alcun intervento
    attivo sul seno da parte dell’operatore
    sanitario. A questo punto possono
    far seguito altri, più usuali, metodi di
    spremitura del latte materno (spremitura
    manuale, con tiralatte, elettrica), in
    quanto il latte nel seno non risulta più
    tanto sotto pressione.
    Un suggerimento: le bottiglie devono
    avere un volume di almeno 700 ml (per
    ottenere una decompressione efficace)
    e presentare un collo ampio; possono risultare
    adatte le bottiglie delle passate
    di pomodori. Anche un biberon può funzionane,
    perché l’imbocco è ampio, ma
    non è comodo perché ha un volume inadeguato
    e dovrebbe essere riscaldato di
    continuo.

    Bibliografia
    1. OMS:
    Breastfeeding Counselling: A training
    Course
    . Ginevra 1993.
    2. Savage King F:
    Helping mothers to breastfeed.
    2° ed. African Medical and Research

    Foundation
    Ecco a voi

    Riferimento: Help ingorgo mammario!

    io ti consiglio vivamente di fare impachi di arnica.Te lo dice una che ha avuto 3 mastiti ed una quarta scampata proprio qualche giorno fa grazie a questi impacchi.E' una pomata che si chiama arnica compositum della Heel, la trovi in farmacia.La metti sul punto che ti fa male,senza farla assorbire,ne devi fare un bello strato e poi copri la parte con della pellicola trasparente.Lo rifai ogni 12 ore.X me è davvero miracoloso!in bocca al lupo.


    Riferimento: Help ingorgo mammario!

    Citazione Originariamente Scritto da Lù1975 Visualizza Messaggio
    Ecco a voi
    non ci vedo sono ciecata


    mammola



    Riferimento: Help ingorgo mammario!

    Continua ad allattare dove hai l'ingorgo il più possibile e continua con le spugnature calde... anche io l'ho avuto e so quanto fa male a me era venuta la febbre... Ho stretto i denti per 2 giorni e poi piano piano si è risolto...

    Re: Help ingorgo mammario!

    approfitto per chiedere una cosina.
    Io mi trovo mooolto ingorgata durante la settimana in ufficio, perchè il pupo quando ci sono fa i recuperi di tetta. Per capirci: il sabato e domenica mangia solo latte o quasi (ma in settimana con le nonne mangia ciò che c'è); arrivo alle 17,30 e lui mangia da me alle 17,30, alle 20,00 e alle 21,30-22 più naturalmente la colazione (a volte sono due poppate, una presto, tipo le 5 e una prima di uscire alle 7,30).
    I recuperi non sono un problema, mi svuota del tutto, il problema è al lavoro: arrivo alle 17,00 che faccio fatica a guidare dal male. Ho aspettato qualche giorno, per vedere se passava da solo, ma non passa.
    La settimana scorsa ho provato a spremere manualmente, ma sono troppo gonfia e non esce nulla. Riesce solo Dani a sbloccare la situazione. Ora vorrei provare a tirarlo, durante la pausa pranzo. Che dite? Funzionerà? E poi? Lo conservo o no?

    Due cuori, due bimbi e una capanna.
    12/08: 73,6 kg; 17/08: 72 kg; 24/09: 69 kg; 02/10: 68,3 kg; 07/11: 65,6 kg; 04/12: 64,2 kg; 05/01: 63,5 kg; 26/01: 63 kg; 19/02: kg 62; 28/03: 60 kg, obiettivo raggiunto!

    Re: Help ingorgo mammario!

    ciao amoreDiMamma scusa se ti quoto in una discussioneche x te è un pò vecchia, ma ho davvero bisogno di aiuto visto che sono 3 mesi che allatto e praticamente almeno una volta al mese mi viene l'ingorgo...volevo sapere ma con questa pomata a base di arnica dopo averla risciacquata si può allattare? o viene assorbita nel latte e può far male al bambino? e quanto tempo si deve tenere? faccio in tempo io a metterla avendo solocirca un'oretta tra una poppata e l'altra? grazie bacioni Marcella

    20/9/10 un angioletto è volato via ed ora veglia su di noi.... mamma e papà non ti dimenticheranno mai amore...
    Luca & Silvia i miei tesori, le mie vere ragioni di vita!!!

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •