Lista utenti taggati

    Riferimento: Allattamento.... Informazioni generali e sostegno reciproco

    corsi formazione

    bellissimo post!

    io ci sono per qualsiasi aiuto di cui avranno bisogno le neo mamme che iniziano ad allattare..

    io allatto esclusivamente Jacopo da 5 mesi con un solo seno perchŔ l'altro Ŕ stato operato 2 anni fa e mi hanno reciso i dotti lattiferi..

    quindi se ce l'ho fatta io,ce la farete anche voi:P

    all'inizio Ŕ dura,ma abbiate fiducia nelle vostre capacitÓ e ne sarete ripagate..

    vedere la gioia di mio figlio mentre si nutre dal mio seno,non ha prezzo...

    e buttate bilance e marchingegni vari che l'ansia Ŕ il primo nemico dell'allattamento...

    buona luna di latte a tutte!



    Riferimento: Allattamento.... Informazioni generali e sostegno reciproco

    Ho allattato esclusivamente al seno sino a quasi sei mesi, adesso ho iniziato lo svezzamento e continuo ad allattarlo e lo far˛ sino a quando avr˛ latte.

    Ci˛ che volevo dire a tutte le mamme Ŕ che Ŕ importante sentirsi libere di allattare come si vuole, allora il pediatra mi disse di alternare i due seni (10 minuti per lato), non l'ho mai fatto. Il mio piccolo rimaneva e rimane attaccato complessivamente 10 minuti, mangiava spessissimo ma d'altronde l'allattamento al seno Ŕ a richiesta!

    Non mi sono mai fatta paranoie in merito a quale seno dargli, me lo toccavo e gli proponevo quello pi¨ duro. Unica cosa, ho bevuto tantissimo latte e acqua, ecco questo sý Ŕ davvero fondamentale per la produzione del latte.

    Riferimento: Allattamento.... Informazioni generali e sostegno reciproco

    L'alimentazione corretta Ŕ importante.

    Molto spesso le mamme chiedono cosa non mangiare.
    Nessun alimento Ŕ sconsigliato, se inserito all'interno di una dieta sana.
    L'allattamento deve essere vissuto come un momento anche di cura di noi stessi.
    Per cui un controllo alimentare deve essere finalizzato al rispetto del nostro corpo.

    RICORDATE CHE LA NATURA FAVORISCE LA GIOVENTU'.....
    SE NON MANGIATE O BEVETE ABBASTANZA IL VOSTRO LATTE SARA' COMUNUQUE PERFETTO E I VOSTRI FIGLI AVRANNO I NUTRIENTI NECESSARI.
    SARA' IL CORPO DELLA MAMMA A RISENTIRNE.

    Per cui, nutritevi bene e bevete tanto.
    L'allattamento richiede una integrazione calorica di circa 400 kcal se siete normopeso o sottopeso.
    Inferiore o nulla se avete qualche kg da smaltire.

    Riferimento: Allattamento.... Informazioni generali e sostegno reciproco

    Io aggiungo una piccolissima considerazione (fonte: la mia esperienza) :P Allattamento esclusivo al seno non significa stare sempre "attaccate" al proprio bambino. E non significa che se si Ŕ costrette a lasciare il piccolo per qualche ora bisogna smettere di allattare. Il periodo di stretto contatto, per˛, deve durare il tempo minimo per permettere al seno di calibrare la produzione e al bimbo di capire come "funziona il mondo". Se una mamma si deve assentare per lavoro dopo questo periodo (diciamo i tre canonici mesi di legge) pu˛ e deve continuare ad allattare al seno in modo esclusivo. Il latte in sua assenza pu˛ essere tirato e dato con strumenti alternativi (biberon & C.).
    (riassunto da C. Gonzales, Il mio bambino non mi mangia). Il latte non sparisce! La suzione del bimbo stimola la produzione di latte. Non fidatevi di chi vi dice che avete poco latte. Il bimbo pu˛ non essere in grado di succhiare nel modo corretto, perchŔ Ŕ stato "traviato" o perchŔ ha problemi fisici. Una volta risolto questo il latte tornerÓ. Il vostro seno calibra la produzione sulla base della richiesta del piccolo. Se cedete al LA il latte se ne andrÓ davvero. Non esistono mamme che non hanno capezzoli o ne hanno tre, tutte siete perfettamente in grado di allattare.
    Il latte della mamma pu˛ essere un cattivo latte per il vostro piccolo. Pu˛, in casi estremamente rari. In questo caso bisogna capire quale Ŕ l'alimento/bevande che mangia/beve la mamma e disturba il piccolo. In rarissimi casi un'intolleranza futura si manifesta nel periodo dell'allattamento esclusivo. Non occorre smettere di allattare al seno. Anzi, continuare ad allattare Ŕ la cosa pi¨ sicura che possiate fare.
    Bimbo che succhia al seno dorme meno o si sveglia di frequente. Non dormirÓ mai tutta la notte. FALSO. Bimbo sazio e allattato al seno potrebbe anche dormire tutta la notte (6 ore continuative) molto presto (40 giorni di vita). Non occorre applicare metodi costrittivi che vi dicono di ignorare il pianto del vostro piccolo. E' sufficiente che capiate se davvero si tratta di un risveglio per fame e, prima ancora, se si tratta di un effettivo risveglio. Con il LA i bimbi non dormono di pi¨. Il latte materno, invece, contiene un ormone prodotto dalla mamma (ossitocina) che favorisce il sonno e il buonumore. I bimbi allattati al seno piangono meno.
    Fidatevi delle consulenti LLL per qualsiasi problema correlato all'allattamento al seno. Sono mamme esperte, nulla di pi¨, ma preparatissime. Diffidate di pediatri che prescrivono una marca di LA al primo incontro.
    Allattate felicemente fino a quando ve la sentite. Se qualcuno vi critica "non ti curar di loro ma guarda e passa".
    I primi giorni sono duri: andrÓ meglio!!!

    Riferimento: Allattamento.... Informazioni generali e sostegno reciproco

    bello si c'e' bisogno di molto aiuto all'inizio e nn solo all'inizio ....come sapete io e' 2 mesi che ho la candida al seno e ho allatato lo stesso con tanto male e grazie all'aiuto di molte mammoline adesso la sto curando e direi che sono un paio di giorni che la situazione e' migliorata ....
    io di aiuto dall'ospedale nn ne ho avuto e neanche dall'ostetrica del consultorio nn sapevano cosa avevo ......

    il mio aiuto lo avuto dalle consulenti della leche e da voi che aveva capito prima di tutti



    Riferimento: Allattamento.... Informazioni generali e sostegno reciproco

    Ma allora era Candida?
    .....
    non per fare la saputella, ma il dolore a spillo Ŕ davvero il sintomo principale!!
    Stai mettendo il dacktarin?

    Riferimento: Allattamento.... Informazioni generali e sostegno reciproco

    si lu' candida all'inizio metto vo la crema di niuman nn so se la conosci ma mi seccava troppo il capezzolo e poi lunedi ho iniziato a mettere il daktarin ogni poppata e mercoledi ho preso delle pasti glie di estratto di pompelmo e cmq faccio una cura per bocca per la candida mi sembra che si chiama interazolo..........

    ragazze che male .....ma male male avevo le piu' brutte erano le fitte all'afine poppata era un incubo ogni volta



    Riferimento: Allattamento.... Informazioni generali e sostegno reciproco

    Ciao a tutte, ringrazio Lu per aver aperto questa discussione
    Io cercher˛ di rendermi utile nonostante non sia ancora una ''veterana'' della tetta: il mio piccino non ha ancora compiuto tre mesi.
    All'inizio ho avuto delle piccole difficoltÓ che per fortuna sono riuscita a superare, soprattutto grazie alla mia testardaggine: avevo deciso che dovevo allattare al seno a tutti i costi e non mi sono lasciata prendere dallo sconforto quando in ospedale, subito dopo il parto, mi hanno detto che avevo il capezzolo troppo piatto e che mi sarebbe stato pressochŔ impossibile allattare; per fortuna una ostetrica che mi ha vista per puro caso mi consigli˛ il paracapezzolo in silicone e grazie ai ''gommini'' ho ingranato bene (io non sapevo nemmeno che esistessero, questi oggetti).
    Adesso allatto senza problemi senza pi¨ bisogno dei paracapezzoli e il mio bimbo Ŕ contento e soddisfatto (oltre che cicciotto).
    Mi sono resa conto, per˛, che giÓ in ospedale il sostegno e le informazioni per aiutare le mamme che vogliono allattare sono poche e male organizzate, anzi, la tentazione di cominciare subito col latte artificiale te la fanno venire proprio lý: la sera del parto, invece che stare un p˛ con me e spiegarmi qualcosa di utile per l'allattamento, mi hanno lasciato sul comodino un biberon col LA, che io non ho nemmeno preso in considerazione, ma ogni tre ore ne portavano uno nuovo, e lo facevano per tutte le puerpere... (Il pediatra mi ha detto in seguito che questa pratica non Ŕ nemmeno tanto legale).
    Insomma, non si ha un punto di riferimento preciso per chiarire i piccoli dubbi che possono sorgere sull'allattamento... Io ho chiesto qualcosa alla ginecologa, qualcosa al pediatra, qualcosa l'ho letta su guide pediatriche, qualcosa me l'ha raccontata mia mamma, ho provato a chiamare il consultorio ma non Ŕ prevista l'organizzazione di colloqui sull'allattamento materno... E non sempre i consigli sono concordi sullo stesso argomento.
    Poterci confrontare qui servirÓ almeno per sciogliere le paure iniziali che ogni neomamma ha, per condividere diverse esperienze e per dare incoraggiamento

    Riferimento: Allattamento.... Informazioni generali e sostegno reciproco

    ciao Lu, bella la discussione che hai aperto...pensavo che magari si potrebbe unire all'altra che avevo aperto io quando ero in difficoltÓ visto che cmq si parla delle stesse cose e magari cambiamo il titolo (ci pensavo giÓ da un po') mettendo questo che hai dato tu...che ne dici?
    naturalmente io ci sono




    18 febbraio 2012: il mio piccolo Angelo in cielo
    Se c'Ŕ qualcosa che desideriamo cambiare nel bambino, dovremmo prima esaminarlo bene e vedere se non Ŕ qualcosa che faremmo meglio a cambiare in noi stessi. (C.G. Jung)

    Riferimento: Allattamento.... Informazioni generali e sostegno reciproco

    Ciao vorrei un consiglio... "immediato"... sto uscendo per andare dal parrucchiere... mi sono tirata il latte e l'ho messo in frigo... se dovessi tornare in tempo e mio marito non dovesse usarlo posso passarlo dal frigo al congelatore e usarlo un altro giorno?!

LinkBacks (?)


Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •