Lista utenti taggati

    affido - procedura e aspettative

    corsi formazione

    ciao a tutti,

    io e mio marito desideriamo che casa nostra diventasse una casa aperta. Siamo già genitori, ma vorremmo prendere in affido dei bambini, per noi essere famiglia è anche questo. Abbiamo fatto già un incontro con la psicologa e l'assistente sociale (referenti della nostra zona) ma siamo rimasti molto delusi. Hanno detto che loro si aspettano persone più mature (noi abbiamo poco più di 30 anni) e che noi (io all'epoca ero incinta) non eravamo molto adatti, perchè con l'arrivo di nostra figlia la nostra vita sarebbe cambiata e presi da quest'evento avremmo cambiato atteggiamento. Nostra figlia è nata, sta crescendo e con lei la voglia di affrontare questa esperienza.
    Ho conosciuto una famiglia aperta stupenda e riportando la loro storia alle referenti le ho convinte a darci un'altra possibilità.
    Settimana prossima abbiamo il secondo incontro, che ansia!


    Re: affido - procedura e aspettative

    benvenuta carissima!!!
    forse le ass hanno considerato -sicuramente- il punto di vista del bimbo che un giorno sarebbe arrivato in famiglia: un bimbo piccolo , anche se piccolo, trae le sue conclusioni che a volte sono molto diverse da quanto possiamo pensare noi adulti, pur con tutta la buona volontà e buone intenzioni...
    mi spiego meglio:
    il bimbo in affido è in affido perchè la famiglia è poco affidabile (appunto) e i motivi possono essere i più vari. ora, prendi questo bimbo, incavol.ato nero perchè la vita gli ha fatto vedere solo difficoltà e l'arte di arrangiarsi per formare il suo carattere ed i punti fermi della sua vita - che non ha trovato in famiglia sua- e arriva in un angolo di paradiso, con genitori amorevoli che , pur manifestando affetto per lui, coccolano la figlia bio, l'allattano, la cullano, la coccolano
    mentre lui magari ogni tot giorni va via da quel nido per tornare dalla mamma cattiva, oppure viene sgridato per una bizza mentre la bio no...

    sicuramente siete pronti, ma le attenzioni che si rivolgono al primo a volte fanno più male di quanto si pensi... certo, si può riparare, ma farlo capire a bambini feriti di 3-4-5-6-anni non è propriamente facile...
    Un conto è quanto noi adulti vorremmo, un altro è quanto un piccolo ferito può percepire...

    ne avrete parlato di questo vero? Vi hanno consigliato di confrontarvi con coppie che invece di avere una bella storia di affido hanno avuto dei problemi?
    sono un po' zecca lo so.....ma è anche una mia paura e finché non l'ho lavorata ben bene non ne riparlerò con mio marito... Nell'affido ci sono anche i genitori di questo bimbo e occorre avere tanta energia e pazienza per sopportare situazioni che non conosciamo approfonditamente: cioè...cosa vi dicono della sitauzione familiare prima di affidarli?

    se siete prontissimi ad afforntare litigi e bizze di un bimbo grande, e gelosia potenziale dal primogenito, ok: siete cotti!!! lanciatevi!!!
    ti auguro di realizzare il tuo sogno.

    perdonami se ho detto queste cose, ma è uno spunto importante credo per approfondire questi argomenti...sicuramente dolorosi
    che poi volgono al bello!!!

    Micheletta!!!

    Re: affido - procedura e aspettative

    ti ringrazio per quanto hai scritto.
    Noi non ci aspettavamo di andare ad un appuntamento e tornare a casa con un bimbo in affido.
    Certo ci sono molte più difficoltà di quante possiamo immaginare. Ci è stato spiegato che questi bambini sono arrabbiati col mondo perchè dalla vita hanno solo ricevuto calci e che vogliono mille attenzioni. Ma a mio parere ridurre il tutto a "siete troppo giovani" non è corretto! Io vedo anche che siamo giovani ed abbiamo più energia da dedicare.
    La famiglia che abbiamo avuto modo di conoscere ci ha parlato anche dei problemi che ha dovuto affrontare, ma la loro forza ci ha fatto capire che se lo desideriamo veramente possiamo riuscirci anche noi.
    La strada è lunga e in salita e noi vogliamo percorrerla, chiediamo solo una possibilità e mi auguro con tutto il cuore che ce la concedano.


    Re: affido - procedura e aspettative

    giovani non vuol dire immaturi
    forse le assistenti hanno un modello di rappresentazione un po' diverso...bleah!!!
    comunque avete fatto bene ad insistere!!!coraggio cari!!!!!

    ti hanno già detto quali passi seguire come procedura? fanno dei corsi per aiutare i genitori affidatari? (oddio se sono le stesse persone che vi hanno liquidato con "siete troppo giovani"...è tempo perso!!! speriamo che ci sorprendano !!!)

    Micheletta!!!

    Re: affido - procedura e aspettative

    carissima, secondo me l'assistente sociale in quel momento non poteva darvi il via libera...più che per la giovane età, per il fatto che eri incinta...se tu stessa ripensi bene ai primi momenti della vita del tuo piccolo, ricordi quanto bisogno di attenzioni continue ha avuto. Un bimbo in affido è una sfida grande....adesso forse, con il figlio che avete, anche il vostro senso di essere genitori è cambiato (o meglio è nato!) e siete sicuramente più maturi e pronti a una sfida di questo genere.
    Noi abbiamo frequentato tempo fa un corso per affido di bambini piccoli e a quel tempo mio figlio aveva circa 3 anni. Beh...al solo pensiero di tenere con me un piccolo in difficoltà per poi doverlo lasciare andare, magari per tornare dalla sua famiglia...non ce la facevo a trattenere le lacrime! NOn ero pronta.
    Sono passati quasi 3 anni adesso non so perché ma mi sento diversa...forse sono semplicemente invecchiata e ha ragione la tua assistente sociale???
    Penso comunque che per voi sarebbe utile poter frequentare i gruppi delle famiglie affidatarie, anche solo per maturare la consapevolezza di ciò a cui andate incontro, e rendersi forti e pronti quando verrà il momento.
    Credo che, se andate al prossimo colloquio, possiate senz'altro chiedere questa possibilità, in modo che possiate 'crescere' insieme ad altre famiglie. I gruppi affido infatti sono presenti sul territorio e raccolgono famiglie con bambini in affido e quelle in attesa, per cui vanno benissimo per il vostro scopo. Prepararvi, acquisire consapevolezza...
    Credo che, di fronte a una richiesta così, l'ass sociale non possa negarvi di partecipare, magari con la prospettiva di rivedervi più avanti.
    Tantissimi e comunque perseverate!

    Re: affido - procedura e aspettative

    ciao Ladymarian, noi avevamo chiesto di iniziare un percoso e procedere all'affido solo quando saremmo stati pronti, il chè avrebbe voluto dire quando noi ci saremmo sentiti pronti e quando loro ci avrebbero ritenuti tali. Loro hanno detto che prediligono persone più in là con gli anni, magari già pensionati e con figli già adulti. Solo la nostra insistenza ha fatto si che loro lasciassero un piccolo spiraglio aperto.
    Voglio entrare in questo mondo e lo desidero intensamente. Spero al prossimo colloquio di riuscire a convincerli.


    Re: affido - procedura e aspettative

    forse hanno paura che i giovani si stanchino, presi poi dalla famiglia propria , dal lavoro, dagli impegni, dal divertimento. o magari dal desiderio di un secondo figlio...e quindi poi si tirino indietro o si "affigliolino" il bimbo affidato...e se lo sentano suo...
    ma se si dà retta a tutti i "SE" e tutti i "ma" intanto il bimbo sta in casa accoglienza...
    se la decisione è presa e ponderata sotto tutti i vari aspetti (e non sono pochi), e avete dato in mano a loro la decisione, state crescendo e vi state preparando....
    non siamo tutti uguali..non è giusto scadere in luoghi comuni. Siete determinati, coraggio!!!

    Micheletta!!!

    Re: affido - procedura e aspettative

    Citazione Originariamente Scritto da Fanella80 Visualizza Messaggio
    prediligono persone più in là con gli anni, magari già pensionati e con figli già adulti.
    ma bello...invece che genitori affidatari praticamente dei 'nonni' affidatari...pensionati...ohimé va bene la maturità ma qui si scade sul ...marcio....

    Re: affido - procedura e aspettative

    ti sentissero i miei !!! pensionati da poco sessantenni...darebbero del filo da torcere ai giovini...

    effettivamente però ai nonni lasciamo volentieri i nostri figli...
    per il tempo che hanno a disposizione, per l'affetto e le cure che sappiamo sono in grado di dare..ci fidiamo...le tate vengono invece esaminate e i primi tempi abbiamo una paura folle che possa accadere qualcosa...

    però non tutti i "nonni" sono affidabili. proprio per niente. (vedi cronache serali mentre si gira la pastasciutta nel ragù del tg...). e anche i nonni si affezionano con la nonnite ai nipoti che arrivano in famiglia indipendentemente dal destino che li ha portati nelle loro case.
    (nella mia famiglia c'è stato un affido temporaneo: una tragedia perchè poi l'hanno portata via. un angelo di 3 anni che aveva una mente da 40 anni e dava pappa e cena a tutti noi "pseudo adulti"...stava tornando bambina...era un percorso di affetto che le faceva recuperare un pochino della sua infanzia...sigh)...

    dipende dalle persone.
    io lo direi alle assistenti: è vero, noi siamo giovani e la nostra vita è piena. ma ci manca un bimbo e lo sentiamo così, nostro per un po', non nostro per sempre, ma con noi. Giovani non vuol dire "incapaci" o "immaturi" o "leggeri"... ci saranno delle difficoltà? bene! le affronteremo. altrimenti voi cosa ci state a fare????

    Micheletta!!!

    Re: affido - procedura e aspettative

    il colloquio è andato!
    bene? male? non lo so ancora, vedremo!
    risponderanno settimana prossima dopo essersi consultate con le altre colleghe!
    Noi usciamo dai loro canoni, ma valuteranno attentamente la nostra richiesta, in passato hanno avuto esperienze negative con genitori giovani, ed ora sono un pò titubanti. Ma hanno visto che noi siamo carichi e spero ci diano quel minimo di fiducia che ci occorre.
    certo che sentirsi così sotto torchio, ti esaminano, ti guardano dentro e non è piacevole...., ma questo e altro, se servisse a raggiungere lo scopo!
    Ieri ho letto un articolo di un bambino rom, costretto dai genitori a prostituirsi, è stato allontanato dalla famiglia, adesso ha 13 anni e ha scritto loro sfogandosi per tutto il male subito. Mi si è stretto il cuore!
    Ci sono tanti bambini che hanno bisogno di protezione e amore... ed io sono qua a braccia aperte....


Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •