Calcola la durata della tua gravidanza

calcolo-gravidanzaCome si calcola la durata della gravidanza?

Sembra a prima vista un problema superfluo, in realtà, è fondamentale per poter seguire la crescita del bambino e accertarsi che tutto proceda bene.

Uno dei suggerimenti più credibili per determinare la durata della gestazione è il calcolo delle varie settimane a partire dalla data del primo giorno dell’ultima mestruazione.

Tuttavia, esistono anche posizioni differenti.

 

Per l’Organizzazione Mondiale della Sanità la gravidanza inizia quando l’embrione riesce a impiantarsi nell’endometrio, altri ricercatori non concordano con questa tesi e fanno coincidere i primi attimi di vita con il concepimento, quindi con il momento in cui l’ovulo materno viene fecondato dallo spermatozoo maschile.

 

Il calcolo della durata della gravidanza proposto dall’OMS viene messo in crisi da studi recenti che hanno evidenziato come solo il 4% delle donne partorisce dopo i canonici 280 giorni calcolati a partire dal primo giorno dell’ultima mestruazione.
Malgrado i monitoraggi ecografici pare essere difficile riuscire a partorire entro un periodo di una decina di giorni rispetto alla data presunta del parto.
Gli studi del National Institute of Environmental Health Sciences, dopo aver seguito 125 gravidanze, hanno invece individuato per ogni futura mamma esaminata, il momento preciso in cui l’embrione si era impiantato nell’utero materno.
I risultati dell’indagine sembrano non lasciare dubbi sul fatto che, partendo dall’ovulazione occorrono 38 settimane più altri 2 giorni per arrivare al momento della nascita. I giorni della durata della gravidanza scendono quindi da 280 a 268.
Al momento attuale, comunque, il calcolo della durata della gestione ufficialmente in vigore rimane quello tradizionale: 40 settimane per un totale di 280 giorni, con le relative correzioni apportate dalle valutazioni ecografiche condotte nelle prime 12 settimane di gestazione.
Non sempre, infatti, l’ovulazione avviene esattamente 14 giorni dopo l’inizio delle mestruazioni.
Gli esami ecografici, misurando la lunghezza embrionale, riescono a calcolare con una discreta esattezza l’epoca gestazionale e, di conseguenza, permettono una certa precisione nel valutare la scadenza della quarantesima settimana.
Tuttavia l’esperienza clinica  sembra dissociarsi da questa presunta esattezza di calcolo. Infatti, per circa 2/3 delle mamme in attesa, indipendentemente dal fatto che siano o meno alla prima gravidanza, il travaglio si verifica entro la quarantesima settimana di gravidanza e per il terzo restante ha luogo successivamente a questa data.
Fonte Bibliografica:

Utilizza il nostro calcolatore per scoprire la durata della tua gravidanza.

 

 

 

Facebook Comments

0 Shares

One thought on “Calcola la durata della tua gravidanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap