Si tocca, non si tocca… i bambini e le buone maniere ✿

 

Ho pian piano riorganizzato tutto per darle maggiore possibilità di movimento ed ho salvato il salvabile creando una sua zona di gioco. Logicamente anche lei è incuriosita da oggetti che prima non riusciva a raggiungere e ci corre immediatamente appena io distolgo lo sguardo!

Alcune cose, prima di potermi accorgere che fossero alla sua portata, erano già distrutte, altre, sistemando casa, ho deciso di regalarle a mia madre perché sapevo che da me avrebbero fatto una brutta fine…

Quando siamo in casa di altri non posso certo pretendere che anche lì si possa toccare tutto. Mia figlia dovrà imparare che esistono cose da osservare da lontano e vi assicuro che frequentiamo case zeppe di soprammobili luccicanti che invogliano grandi e piccini ad avvicinarsi!

Lei è attratta in particolar modo dalle decine di calamite appiccicate al frigorifero di mia suocera.
Ebbene, dopo averne sbeccate alcune, quelle più preziose sono state prontamente spostate più in alto, in modo da lasciare a portata di mano della mia nanetta solo quelle meno pericolose e meno “importanti”.

Ora capisco meglio la mia amica, che si era piazzata per terra in un punto strategico di casa mia, in modo da poter controllare e, semmai, bloccare la figlia prima che mi demolisse casa, e capisco anche i nonni la cui priorità è il nipote e non il soprammobile.

 

Nicla

Facebook Comments

2.2K Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2.2K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap