I medicinali omeopatici e l’acne ✿

acne

Sgradita compagna del periodo adolescenziale, l’acne è un disturbo piuttosto frequente, sia in fase adolescenziale che in età adulta.

L’omeopatia può fare molto per risolvere questo piccolo ma antiestetico problema.
Si calcola che circa l’80% degli adolescenti soffra di acne. Durante la pubertà, infatti, la produzione ormonale inizia ad aumentare in maniera significativa, determinando un’eccessiva produzione di sebo.

Questo fenomeno avviene solitamente tra i 10 e i 17 anni per i ragazzi, e tra i 14 e i 19 anni per le ragazze.
Il sebo, non riuscendo a fuoriuscire dalla pelle attraverso i pori, forma così delle micro cisti infiammate, più comunemente conosciute come punti neri o brufoli.

Nella maggior parte dei casi questo fenomeno è destinato a risolversi spontaneamente.
Molto spesso però, visto il disturbo che può recare a livello relazionale negli adolescenti, si preferisce affidarsi a un medico per trovare un trattamento che riesca, se non a risolvere, quantomeno a migliorare e stabilizzare lo stato della pelle.

L’acne giovanile può essere trattata con diversi medicinali omeopatici, come ci spiega il dott. Ruggero Cappello, medico chirurgo esperto in omeopatia: “Per le ragazze che manifestano una forte componente ormonale, consiglio di assumere Pulsatilla 30 CH, 1 dose globuli ogni 10 giorni. Spesso – continua il dottor Cappello – si può associare al medicinale omeopatico Eugenia jambosa 5 CH, 5 granuli 3 volte al giorno”.

Per i ragazzi, invece, il dottor Cappello suggerisce… [SEGUE]

 

Facebook Comments

1.2K Shares

4 thoughts on “I medicinali omeopatici e l’acne ✿

Rispondi a Rossana Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1.2K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap