Gli elementi più importanti del travaglio di parto ✿

parto-mamma

 

Trabajo, travail, labor. In tutte le lingue, la parola “travaglio” è sinonimo di dolore, sofferenza, patimento, lavoro, fatica, affanno: insomma, poco rassicurante!

 

Ma cos’è il travaglio?

Rappresenta il secondo periodo del parto, il periodo dilatante.
Durante questo stadio, mentre il feto inizia la sua progressione lungo il canale del parto, avvengono una serie di modificazioni a carico dell’organismo materno: le contrazioni uterine divengono via via sempre più valide, frequenti, regolari e prolungate (circa 40 secondi).

Inoltre le miocellule della porzione superiore dell’utero si contraggono ritmicamente, accorciandosi, mentre le cellule del segmento uterino inferiore sono soggette alla massima distensione per accogliere la testa del vostro bambino; la bocca uterina si porta in avanti, va incontro al massimo assottigliamento e prosegue la sua dilatazione fino ad a 10 cm; la sensazione di dolore si accentua e coinvolge a cintura tutto l’addome, specialmente l’area lombosacrale e sovrapubica.

Non è infrequente che già durante il travaglio si verifichi la rottura del sacco amniotico: in tal caso, un bel pannolone per la mamma e una muta da sub per l’ostetrica saranno i migliori alleati!

 

 

Sarete indolenzite, sofferenti, forse anche insofferenti: la durata del travaglio è estremamente variabile da donna a donna, e l’idea di non poter avere il controllo dei tempi genera frustrazione.
Oggi, mentre leggete queste righe, la paura del dolore del parto in voi è grande e vi state domandando se saprete affrontarlo.. Io vi dico di si: tutte voi saprete farlo.

Il dolore del parto non è nulla che una donna, volendo, non possa affrontare, ed è un elemento importante del travaglio fisiologico.

Si caratterizza come il risultato di interazioni psicologiche e fisiologiche e rappresenta l’unico dolore in natura a non essere sinonimo di “malattia” o “danno”.

 

Come lo avvertirete? Difficile a dirsi, la nostra percezione è molto soggettiva e con il passare del tempo sperimenterete un progressivo adattamento alla sofferenza: durante le contrazioni arriverete ad essere concentrate, vigili, molto presenti.

 

 

segue

 

 

 

Share on Facebook0Share on Google+2Tweet about this on Twitter0Email this to someone

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>