Chi ha paura del parto? ✿

parto-paura@

 

Paura del parto. Possibile parlarne oppure meglio far finta di niente: cercare di non pensarci troppo per non esserne dominate?

Da milioni di anni le donne sono alle prese con il parto e con tutti i suoi annessi: da sempre si partorisce. E da sempre si tramanda quella paura ancestrale che per ciascuna assume connotati differenti.

 

Paura del dolore, di non essere capace, di  lacerarsi, di morire, delle complicazioni, dei medici e degli ospedali, paura della paura…

Quanti nomi e quanti significati, diversi per ogni futura mamma, può avere la paura!

Ma oltre alla paura, di madre in figlia, di parto in parto, noi donne non saremo forse riuscite a tramandare qualcosa d’altro? Mi riferisco ad un saper partorire, anch’esso ancestrale, e scolpito nei nostri corpi come in quello dei bambini che portiamo in grembo.

 

 

E allora, forse, è come se assieme alla paura ciascuna donna abbia in dotazione anche il suo antidoto.

Per scoprire se è realmente così, facciamoci guidare dalle Mamme stesse,  in un viaggio attraverso le paure del parto.

 

Angi78:

Carissime Mammole, che sentimenti contrastanti!

Da un lato non vedo l’ora che mio figlio nasca, di stringerlo tra le mia braccia, di vedere il suo visino…
Dall’altra, anche se faccio fatica ad ammetterlo, inizio ad avere pura del parto.

Non so se anche a voi capita: non è la paura del dolore, ma proprio di non essere capace di partorire!
Le ostetriche al corso dicono che viene naturale, che ogni donna sa come fare… io ci credo: succede da millenni!

Il mio problema è proprio la paura stessa: non vorrei cioè che mi blocchi a livello psicologico e… fisico (tipo che mi impedisce la dilatazione o simili)

Che mi dite?

 

Cindy79

presente… pure io ho paura del parto… e nello specifico non dei dolori, ma proprio del momento in cui il bambino uscirà… mi terrorizza pensare che da… li sotto… uscirà un bimbo! che sarà pure piccolo, ma è oggettivamente grosso!
poi però penso… lo affronterò… ce la farò pure io… e prego Dio di non dover fare il cesareo….

 

MicMiky

eccomi… anch’io comincio ad avere un po’ di strizza… ma non tanto x il dolore o l’uscita della trottolina….
ho paura di avere delle complicanza di salute… ho paura che x il dolore e lo sforzo… non mi regga il cuore!!! o che succeda qualcos’altro… insomma, di non farcela fisicamente…
ok… siete libere di ridere!!!
Però questa cosa mi agita molto… e non l’ho mai detto a nessuno…

 

Elsa75

Ho letto che durante i mesi di gravidanza si sviluppino paure ed ansie per il buon proseguimento della gravidanza stessa… mentre alla fine dei nove mesi le paure vengono dirottate tutte sul parto… incapacità di partorire, paura del parto, problematiche durate il travaglio ecc ecc…
Questo è un fattore psicologico abbastanza frequente nelle donne in dolce attesa…
Le tue paure sono normalissime… Tranquilla che al momento tanto atteso saprai anche tu come fare, grazie anche all’aiuto dell’ostetrica, metti in atto la teoria di respirazione che ti hanno insegnato durante il corso pre-parto e tutto andrà per il meglio!

 

77Xela

volevo, per quanto possibile tranquillizzare le future mamme alle prese con la paura. Non c’è nessun blocco… è incredibile quanto sia perfetta e sincronizzata la natura umana, capirai quando è il momento giusto e, se ascolti il tuo corpo e i movimenti del tuo piccolo saprai ciò che devi fare. Lo so è facile scrivere dopo che ci sei passata e tutto è finito, ma credimi è un’esperienza stupenda, unica ed indescrivibile.
Devi solo lasciarti andare… e pensare (almeno con me ha funzionato un sacco) che da che mondo e mondo le donne hanno sempre partorito e, se il Signore ci ha dato la possibilità di restare incinte, ci ha dato anche la possibilità di far nascere il ns cucciolo.
Respira profondamente… e vedrai che andrà tutto bene!

 

 

E allora Respiriamo profondamente e diamo voce alle nostre emozioni.

Raccontateci della vostra paura del parto!

 

 

 

forum approfondire segue

 

 

 

 

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Email this to someone

6 Risposte a “Chi ha paura del parto? ✿”

  1. Ragazze la paura prende tutte dalla prima all ‘ultima ,io vi dirò che non ho mai ascoltato nessuna mamma perché ti terrorizzano ,vi aiuto ho avuto la mia esperienza 14 mesi fa e vi dico che rimpiango quel momento è stata un esperienza da augurare a tutte ve lo assicuro chi più chi meno ma diventare mamma è un avvenimento unico godetevi ogni secondo!!!!

    Rispondi
  2. Io verrò indotta domani,sono due giorni che piango…ho tanta paura di tutto,del parto,di stare in ospedale,di quando torno a casa…sono nel panico e non so come uscirne…

    Rispondi
    • Redazione Mammole

      Cara Ale, comprendiamo le tue paure e ti siamo vicini.

      Forse può essere di aiuto cercare di vivere questa esperienza in modo attivo e consapevole. Anche se si tratta di un parto indotto, è certamente nelle tue possibilità essere – insieme al tuo bambino – pienamente al centro degli eventi.

      Chiedi agli operatori sanitari di renderti il più possibile partecipe di ciò che avverrà, spiegandoti ad esempio il perché delle procedure adottate di volta in volta. Essere in possesso delle informazioni necessarie e non sentirsi troppo in balia degli eventi può fungere efficacemente da contenitore emotivo.

      Avere accanto una persona Cara (come il padre del bambino) che ci aiuti a sentirci a nostro agio, magari formulando delle richieste in tal senso al personale ospedaliero è un’altra strategia importante.

      Ma soprattutto ci sarete tu e il tuo bambino. Sintonizzarti su di lui/lei, ascoltarti ed ascoltarlo/a ti consentirà di comprendere appieno ciò che sta avvenendo e di trasformare la paura in quell’energia impetuosa che vi condurrà al vostro primo incontro di sguardi.

      Ti facciamo tanti auguri

      Rispondi
  3. In questo ultimo periodo anche io ho dirottato le mie paure sul parto!!! Sto cercando di non pensare in maniera negativa… Per evitare ansie e paure! Purtroppo è impossibile X me… La mia paura come hanno scritto le altre mamme… Non è il dolore di per se ,non è il fattore fisico! Ma quello mentale… Non farcela psicologicamente!se sono in grado realmente di partorire!

    Rispondi
  4. Mammaquasibis

    Purtroppo non avevo particolarmente paura.. E facevo male, mio figlio stava bene per fortuna, ma per me è andata molto male.. Col secondo farò cesareo

    Rispondi
    • Redazione Mammole

      Cara lettrice, dal tuo scritto comprendiamo che hai avuto un parto non semplice. Anche se per il piccolo è andata bene, il fatto che per te sia invece andata “molto male” non è certamente un aspetto trascurabile o secondario.
      Il parto (naturale o cesareo) è per tutte il luogo dell’ignoto e dell’imprevisto. E’ un evento che necessariamente sfugge al pieno controllo (sia della donna che degli operatori) Per questo a molte donne fa paura.
      Arrivarci con un maggior livello di consapevolezza perché si è alla seconda esperienza (e quindi in parte preparate) ed affidarsi a strutture e persone di fiducia può sicuramente fare la differenza.
      Ti auguriamo ogni bene!

      Rispondi

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>