Tisane al finocchio. NO ai neonati

    Fonte " la repubblica "
    Copia incolla dell'articolo



    Tisane per i bimbi. No al finocchio, fino a 4 anni


    di Erika Tomasicchio


    I semi dell’ortaggio usati negli infusi contengono estragolo, una sostanza potenzialmente cancerogena e genotossica. Uno studio dell’Inran conferma le indicazioni dell’Unione europea, che ne sconsiglia l’uso anche per le donne incinta e durante l’allattamento
    APPROFONDIMENTI
    FOTOGALLERIA
    Erbe per dormire, quali evitare
    Meglio evitare le tisane al finocchio, specie per i bambini fino a 4 anni, ma anche per le donne in gravidanza e allattamento. Il rimedio naturale dalle proprietà digestive, molto usato per combattere le coliche dei neonati, contiene infatti estragolo, una sostanza ritenuta cancerogena e genotossica (in grado di alterare il dna). A rivelarlo è uno studio, condotto dall’Inran, l’ente pubblico italiano per la ricerca in materia di alimenti e nutrizione, che ha confermato le indicazioni emanate nel 2011 dall'Efsa, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare e dall’Emea, l'Agenzia europea per la valutazione scientifica dei farmaci.

    Farne un uso moderato. L’estragolo è una sostanza presente in grande quantità nei semi di finocchio, e in misura minore in una serie di altre erbe e spezie, come l’anice e il basilico. La sua tossicità, fu già dimostrata all’inizio del decennio scorso: le analisi rivelarono l’insorgenza di tumore al fegato negli animali di laboratorio, e i semi di finocchio furono banditi a livello europeo come aromatizzante negli alimenti. La ricerca dell’Inran si è focalizzata invece sui prodotti attualmente in commercio per la preparazione di tisane al finocchio: bustine, tisane solubili istantanee e semi sfusi che si acquistano in erboristeria. Obiettivo: accertare eventuali rischi per chi le utilizza, in relazione al peso corporeo di ciascuno. «I livelli di estragolo rilevati confermano che il consumo di tisane non può mai essere considerato del tutto sicuro, per lo meno nel caso dei neonati - spiega Antonio Raffo, ricercatore dell’Inran -. Il pericolo è minimo solo se l’esposizione alla sostanza è 10mila volte inferiore alla soglia di cancerogenicità misurata negli animali. Al contrario, nel caso di un neonato che consumi 100 ml (un piccolo biberon) di tisana di finocchio al giorno, abbiamo riscontrato un margine più basso solo di alcune centinaia di volte. Dunque non si può stabilire un livello al di sotto del quale non ci sono effetti tossici, si rischia sempre. Ecco perché è opportuno usare delle cautele nei confronti delle categorie più vulnerabili, come i bambini il cui l’organismo è più esposto perché meno evoluto e di peso più ridotto, ed evitare i consumi elevati anche negli adulti».

    Al bando le false credenze. «Alcune mamme possono ritenere che essendo i semi di finocchio un prodotto della natura, assumerne in grandi quantità non possa che far bene, sia per ridurre le coliche dei bebé che per aumentare la produzione di latte materno, e invece non è così» prosegue l’autore della ricerca. «Bisogna informarsi e diffidare delle dicerie – ribadisce Marcello Giovannini, presidente del Sinupe, la Società italiana di nutrizione pediatrica -. I semi di finocchio non sono un alimento indispensabile nell’alimentazione di un bambino, dunque si possono evitare. Sono d’accordo con l’indicazione dell’Enea che li sconsiglia fino a 4 anni, quando l’organismo è ancora in crescita. Nei primi sei mesi di vita il neonato va allattato al seno, senza somministrare acqua né alcun tipo di tisane. Meglio ancora per un anno intero, come suggerisce anche l’Organizzazione mondiale della sanità. É una regola fondamentale da seguire, per aiutare il piccolo nello sviluppo cerebrale e delle difese immunitarie: niente latte artificiale, che può sensibilizzare l’intestino. Il latte materno, invece, contiene una piccola quantità di lattosio che agisce sul colon dando luogo a piccole coliche, utili al bambino per crescere. Se proprio non è possibile allattare il bebé al seno – conclude il pediatra - allora eventualmente si può integrare l’alimentazione con acqua, un’acqua minima mineralizzata, o una mineralizzata bicarbonato-calcica, in base al tipo di latte artificiale che si impiega. Dai 6 mesi in poi, invece, va bene l’acqua filtrata».



    Re: Tisane al finocchio. NO ai neonati

    io non ho mai dato nessun tipo di tisana a mia figlia.. solo il mio latte
    però sono io che ho bevuto litri di tisane mentre allattavo e dentro c'erano anche semi di finocchio .. aveva un sapore orrendo.. e non ebbe nessun effetto benefico sulle coliche.. le solite dicerie!!!
    al prossimo allattamento non mi sottoporrò più a questa tortura!!



    Re: Tisane al finocchio. NO ai neonati

    io il primo figlio non sono riuscita ad allattarlo e 2 pediatri dell'asl piu uno privato mi hanno detto di dare tisana al finocchio e camomilla anche per dissetarlo o per coliche....ormai se l'e bevuta ogni giorno ne dicono una nuova, tempo fa hanno pure scritto che la tachipirina e' dannosa e ormai ne ho data parecchia a tutti e due...e cosa dovrei dare per la febbre o post vaccini ? mah.......

    Re: Tisane al finocchio. NO ai neonati

    Citazione Originariamente Scritto da Nimue Visualizza Messaggio
    io non ho mai dato nessun tipo di tisana a mia figlia.. solo il mio latte
    però sono io che ho bevuto litri di tisane mentre allattavo e dentro c'erano anche semi di finocchio .. aveva un sapore orrendo.. e non ebbe nessun effetto benefico sulle coliche.. le solite dicerie!!!
    al prossimo allattamento non mi sottoporrò più a questa tortura!!

    Dicerie... non lo so. Ma io ne bevevo tutte le sere e mio figlio stava bene. Quando magari dopo i 3/4 mesi ho smesso di prenderla, ogni tanto stava male. Così ho ripreso a berla tutte le sere finché ho allattato. Ma non l'ho mai data a lui, solo il seno. Ha iniziato ora (che ha 13 mesi) a bere acqua, ma niente altro (oltre al latte, ovviamente).

    Mah... non so. Non ho voglia di andare a vedere SE trovo riscontro a quanto letto nell'articolo. Tanto, come Nik, anche io l'ho già bevuta e quindi... poco posso farci. Non so se avrò un altro bimbo, SE accadrà, vedrò di documentarmi e deciderò se berla di nuovo per l'allattamento oppure no.

    Re: Tisane al finocchio. NO ai neonati

    per chi vuol leggere, questo è il recente studio dell'INRAN sull'argomento
    Comunicati stampa 2010 - INRAN - Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione




    18 febbraio 2012: il mio piccolo Angelo in cielo
    Se c'è qualcosa che desideriamo cambiare nel bambino, dovremmo prima esaminarlo bene e vedere se non è qualcosa che faremmo meglio a cambiare in noi stessi. (C.G. Jung)

    Re: Tisane al finocchio. NO ai neonati

    Si, l'avevo letto.
    Ed anche la tachipirina in effetti è sotto indagine dall'agenzia per il farmaco americana (di cui non ricordo il nome). Le è stato riconosciuto un effetto tossico per il fegato se assunta (per un adulto, non so le dosi per i bambini) in una quantità superiore a 350 mg... io ho visto che le pasticche antifebbrili per gli adulti normalmente sono da 500 mg, ma esistono anche da 1000 mg...






    19.3.11 - Il Signore ti ha voluta con sè prima che tu potessi scoprire i dolori di questo mondo: resterai sempre nei nostri cuori piccola Arianna! Mamma, papà e Daniela

    Re: Tisane al finocchio. NO ai neonati

    devo cominciare a preoccuparmi? Micol ha bevuto SOLO ed esclusivamente tisana al finocchio fino ad un anno!!! acqua non ne voleva, succhi nemmeno, soffriva spesso di coliche e la peddy me l'aveva suggerita ... anche io la penso come SUN, ogni giorno ce n'è una nuova, speriamo in bene

    ***silvia*** ... 2 angeli in cielo ... i miei fratelloni





    Re: Tisane al finocchio. NO ai neonati

    Ogni giorno se ne sente una! Come stamattina sullo stress che hanno sempre detto che fa male all'organismo e stamattina il contrario...di finocchio io ne ho sempre fatto un uso smisurato perchè mi piace e mi fa digerire...a chris l'avrò dato un paio di volte,ma ancora gli dò il mio latte...che dire?! Speriamo bene! E comunque se ci mettiamo a vedere tutte le cose che ci fanno male e che invece mangiamo non finiamo più...anche la carne rossa dovrebbe essere consumata pochissimo! E tutta la frutta e verdura prodotta in zone inquinatissime allora? Mica fanno bene...

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •