ma le placche vanno via senza antibiotico?

    questa è proprio la mia domanda. nicolas ha una placca sulla tonsilla. ha la tosse, ma niente febbre e mangia tranquillamente. la mia domanda è: dovrà per forza fare l'antibiotico o con il proproli in dose sostenute può anche andare via da sè? con lui il propoli funziona bene per quanto riguarda le infiammazioni alla gola. c'è da dire che per i broncospasmi che ha ora gli sto dando anche 1 1/2 di bentalan mattina e sera. magari già quello aiuta!!! bhò!

    Re: ma le placche vanno via senza antibiotico?

    Ciao io ho un metodo... provato e riprovato non so se tu lo puoi usare perchè non so l'età di tuo figlio...allora a me l'ha consigliato un pediatra e funziona COCA COLA...
    si stacca subito la placca....

    Re: ma le placche vanno via senza antibiotico?

    anche a me hanno consigliato Coca Cola e su di me funziona
    Oppure, un dottore mi aveva detto di mangiare pane secco, masticandolo poco e mandarlo giù così mi grattava la gola e le placche si staccavano!
    Ora il tuo cucciolo nn so quanto abbia ma quella del pane non gliela farei provare, però magari un bicchiere di coca cola.. Vedi tu!



    Il 28/7 sei arrivata a illuminare la nostra vita.. 51 cm x 3250 ...


    Re: ma le placche vanno via senza antibiotico?

    anche mia suocera beve coca cola per molti disturbi.(dice che funziona!..ma io dubito che sia un rimedio sano)

    io ho le placche in gola in questo momento..

    che io sappia ci sono diversi tipo di placche.

    due diversi malesseri.

    uno è quello virale..cuioè si becca un virus..febbre.il virus prende 'anche la gola'..entra si appropria del sistema..fa un po il re della situazione e poi il corpo lo sconfigge..
    in questo caso si da l'antibiotico..ma io non lo userei comunque..


    il secondo caso (il mio) si crea una sorta di flora batterica in gola..batteri che ci sono sempre..ma in questo periodo di calo stagionale riescono a prendere il sopravvento..è come se i gatti fossero usciti..e i topi iniziano a ballare...

    questo per dirti che semplicemente l'equilibrio della flora batterica è compromesso da una serie di problemi digestivi e non..e così un certo tipo di batterio prende il sopravvento..
    si crea muco e placche ..
    in questo caso l'antibiotico non serve a nulla...

    vanno via da sole..se si modifica l'alimentazione(che è alla base dell'equilibrio dei batteri) e si rinforzano le difere vanno via..da sole..

    mangiare pastasciutta con il sugo e yogurt ..non è proprio uguale a mangiare un risottino con lenticchie e mandarini..
    il corpo con il secondo menù..guarisce..ha ha disposizione elementi che lo rinfoirzano..

    mentre con il primo menù alimenta..pultroppo questi batteri che si nutrono di zuccheri e si alimentano di ambienti acidi..i batteri comunque non colonizzeranno a lungo..comunque il corpo reagirà..ma con molta più fatica.e la malattia potrebbe prendere pieghe più pesanti nel frattempo..

    io sinceramente per il mio disturbo alla gola uso camomilla con miele la sera per me e per le mie bimbe...per sedarlo..
    e sono consapevolissima che mangio non mi sto preparando dei piatti depurativi..mi sono concessa solo dei mandarini di 'sano' in questi giorni..ho strafatto..lavorato..girato avanti indietro e ho mangiato dei gran panini..
    sbavo al pensiero di mangiarmi una verdura lessa al dente ..proprio perchè so che mi farebbe molto bene..

    gli alimenti basici sono depurativi..
    quelli acidi invece tendono a trattenere e gonfiare e creare infezioni...

    la mia giulia adesso non ha problemi di tosse(però l'ha passata il mese scorso) e placche ma problemi di alito cattivo in questo periodo..(e qui entra in gioco sempre la colonia di batteri..noi siamo invasi dai vbatteri e guai a rovinarne uno..se ne insedia un'altro..)

    la propoli è antinfiammatoria e antibiotica..molto ricca..di enzimi e rinvigorisce tutte le attività del corpo..anche intestinali..
    sicuramente riduce molto le infezioini alla gola.

    io mesi fa avevo letto che favoriva anche la candida..


    comunque io non darei antibiotico per le placche e tosse.

    uso camomilla e miele per sedarla..anche con giulia funziona..poi c'è da dire che mangiare un risotto con asparagi..
    la minestra di zucca..
    i mandarini..

    fanno guarire prima..

    secondo me se abbini il propoli(che aiuta a disinfiammare e disinfettare) a elementi ricchi di rinforzi e qualità vitaminiche..sei a 'cavallo'..e la placca va via ..

    il propoli è sicuramente meglkio dell'antibiotico..se usato con la stessa 'parsimonia' e cura di usarlo solo se serve..
    perchè gli antibiotici o antiinfiammatori sono prodotti sintetici che agiscono in modo limitato solo su un microproblema.

    la propoli invece è come l'aglio..è in sintonia con il 'tutto'.
    è un prodotto della scala evolutiva..come l'aglio..conosce la globalità del sistema enzimatico e ormonali naturale..
    è piùttosto integrale come prodotto..e sicuramente sa muoversi in modo naturale con tutto l'organismo..
    sicuramente sa rispettare meglio la complessità del sistema..
    però secondo me si usa con la consapevolezza che favorisce un processo di guarigione del corpo..e si aiuta quello...si deve favorire il corpo anche..

    alimentazione..
    riposo..

    Ultima modifica di violetta d'acqua; 18-10-11 alle 08:21

    Re: ma le placche vanno via senza antibiotico?

    se non ha febbre io direi che l'antibiotico non serve a nulla.
    ma visto che sta prendendo già il bentelan è sufficiente fare dei spruzzi con tantum verde(quello verde chiaro per bambini).
    io faccio anche i risciacqui con bicarbonato o il sale ,ma io che sono adulta con bambini non ci ho provato ancora

    Re: ma le placche vanno via senza antibiotico?

    dipende se le placche sono associate ad un batterio, tipo lo streptococco, in questo caso, secondo me, va preso l'antibiotico. ma in genere c'è anche febbre intorno al 39 che non va via con 2/3 gg di tachipirina. altrimenti non saprei...
    ciao.




    NO PANIC

    Re: ma le placche vanno via senza antibiotico?

    nicolas ha 4 anni. la coca cola non gli piace. non si lamenta un granchè per la placca e l'appettito non gli manca. dell'anibiotico non ci sarà sicuramente bisogno. continuo come sto facendo propoli e purtroppo il bentalan, ma di quello non se ne può proprio fare a meno per i broncospasmi!!

    Re: ma le placche vanno via senza antibiotico?

    Nn voglio fare allarmismo, porta il bambino dal pediatra e vedi se ritiene indispensabile dargli l'antibiotico... in famiglia abbiamo una brutta esperienza di placche alla gola, perche' possono portare pregiudizi .

    Re: ma le placche vanno via senza antibiotico?

    A me personalmente le placche sulle tonsille non son mai andate via da sole! Sia quando ero piccolina che da grande!
    Mi sono sempre dovuta prendere gli antibiotici!

    Re: ma le placche vanno via senza antibiotico?

    io invece ho subito l'intervento per esportare le tonsille..
    e ho il mal di gola cronico..che si presenta a stagione.

    e un certo tipo di batterio è più temuto di un'altro semplicemente perchè la scienza lo ha riscontrato fare danni anche altrove..(si può trovare anche vicino alle meningi)
    ma..parliamo chiaro..è l'alimentazione che cura l'equilibrio..questi batteri in un terreno sano non fanno danni e svolgono un lavoro utrile all'organismo..
    e può sempre comparire un'altro nel momento meno opportuno o 'trasformarsi' grazie all'antibiotico(e questo fa decisamente più paura se rimaniamo senza armi)


    per me è chiaro che non è così indispensabile l'antibiotico..blocca momentaneamente il problema.
    ammazza tutto e indebolisce l'intestino..
    certop..favorirà i bimbi a non soffrire decorsi peggiori.
    ma nel mio caso..io non lo userei con serena chiusura del problema.
    se io da bambina fossi stata adeguatamente favorita nell'ìespressione non avrei 1) tolto le tonsille
    non avrei avuto bisogno di antibiotici se il decorso della malattia fluiva via con cura.

    queste malattie raccontano il bisogno di esprimersi meglio del bimbo..ed è meglio affrontarle con completezza.
    per evitare che si memorizzino nel corpo dei piccoli traumi che renderanno cronica una certa difficoltà.

    farlo con i bimbi è meglio..per evitare che vengano amputati.

    io non ho le tonsille..guardate che le tonsille sono una grandissima forma di difesa del corpo che riflettono anche la capacità di farsi valere..
    le tonsille sono come la milza..si accumulano di sostanze tossiche provenienti dal sistema linfatico..e pian piano questa ghiandola le 'smista' le rilascia in base alla capacità di adattamento..

    io da bambina le avevo piene di tossine..marcite..infettate..mi hanno prima fatto le adenoidi..e poi tolto le tonsille.
    dopodiche..visto che non avevano affatto eliminato il problema..
    è uscito dalla pelle.
    dopo l'operazione alle tonsille è uscita una specie di psoriasi alla pelle stagionale.

    che adesso per la medicina è chiaramente amputabile alle tonsille..
    la psoriasi riflette sempre un problema di carico tossico alle tonsille.

    io per 5 anni ho fatto stagionalmente lambade ultraviolette d'inverno per guarire la pelle...

    e sinceramente non posso tenervi nascosto che la malattia non si sconfigge a colpi di antibiotico..

    non è fascile vivere senza tonsille ..come non è facile averle con le placche..
    ma l'antibiotico è la soluzione che va ricercata in caso di grave malessere..bisogna cercare di migliorare la base per favorire davvero il decorso di un disturbo.

    io in qualche modo i primi anni di vita ho dovuto maturare una costituzione della gola molto delicata..vuoi per l'alimentazione che per la mia sensibilità..
    ed è anche chiaro che si sono memorizzati nel mio cervello limbico situazioni di impotenza che trascino ancora...
    ma sicuramente più per la mia sensibilità che l'alimentazione..le mie bimbe mangiano più male di come mangiavo io all'ora..ma per ora non hanno le tonsille come le avevo io..

    però l'alimentazione favorisce il decorso della malattia..impedisce che peggiori..

    in caso si infiammazioni si mangia riso in bianco per un po'..non si punta solo sull'antibiotico.
    poi il disturbo passa se si hanno delle giuste accortezze.
    già solo il riso oltre a sfiammare rende più calmo il bimbo che scarica una certa tensione...
    se si mangia male..acido..inve il bimbo vive il decorso in modo ostinato..fatica a lasciarsi andare e scaricare..
    per questo è considerato importante rimediare una certa basicità...

    per aiutare.

    noi oggi navighiamo nell'alimentazione acida..è facile che un disturbo cronicizzi proprio per questo...

    Ultima modifica di violetta d'acqua; 19-10-11 alle 16:40

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •