Tutti a Nanna! W il Co-Sleeping ✿

cosleeping

 

Cosa c’è di più bello che dormire con un cucciolo? Che sia un gattino, un cagnolino, il pupazzo preferito o il proprio bebè… è un dolce dormire…
Io ho sempre avuto le idee ben chiare a riguardo: quando avrò figli, dormiranno con me, dicevo.

 

E sono stata di parola.
In gravidanza ho letto vari libri che mi hanno insegnato cosa si nasconde dietro la pratica della condivisione della nanna con i propri pargoli.

 

Pratica diffusa in gran parte del mondo senza che ci siano papà che sbuffano, zie che prendono in giro e quant’altro.

In primo luogo c’è la comodità: se durante la notte il piccolo vuole poppare un minuto per riaddormentarsi serenamente, non c’è niente di più pratico dell’averlo lì accanto a noi nel lettone.

 

Io l’ho fatto fin dalla prima notte quando, ancora all’ospedale, notai di essere una delle poche mamme ad aver fatto questa scelta… ma ero anche una delle poche mamme a non aver mai chiamato infermiere in aiuto per consolare e far dormire mia figlia… Lei infatti si svegliava per la sua poppata e si riaccoccolava a me felice e serena. E di conseguenza anch’io non ho mai fatto una notte insonne!

 

Un’altra ottima motivazione per scegliere il letto condiviso (o anche solamente la camera), è la percentuale di rischio della sindrome della morte in culla, che si riduce drasticamente nei bimbi che dormono con mamma e papà. I nostri cuccioli infatti, appena nati, non sono ancora abituati a respirare come a noi risulta naturale, di conseguenza sentire il nostro respiro li aiuta a “non dimenticarsi di respirare”!

 
I nostri pupi, arrivati ad un certo punto, richiederanno da soli di dormire in un letto tutto loro, così la pratica della condivisione della nanna, diventerà un’occasione speciale solo per alcuni casi particolari.
Solitamente i papà sono più restii ad accogliere i marmocchi nel lettone ma, se non riterranno convincenti questi suggerimenti, senza dubbio si lasceranno convincere dagli occhioni dei vostri figli e dai sonni ristoratori che potrete vivere…in un unico abbraccio,con un unico respiro, per un unico grande cuore…

 

Nicla

Le Mammole parlano qui di co-sleeping

 
 

Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on Twitter0Email this to someone

2 Risposte a “Tutti a Nanna! W il Co-Sleeping ✿”

  1. Alessandro

    D’accordo quasi su tutto tranne che sulla riduzione della sindrome di morte in culla
    Su diversi siti specializzati ho letto che dormire nel letto grande con i genitori aumenta statisticamente le probabilità di morte in culla
    Ciò perché nel sonno i genitori potrebbero girarsi e schiacciare il figlio.

    Rispondi
    • Redazione Mammole

      Gentile Alessandro, la ringraziamo per il suo contributo. La relazione tra la SIDS e la condivisione del sonno è ad oggi molto controversa. E’ riconosciuto però il fatto che la SIDS non sia dovuta ad uno schiacciamento del bambino da parte dei genitori, ma si tratti purtroppo di una morte improvvisa le cui cause nono sono ancora state accertate. Ci permettiamo di suggerire a tutti i lettori interessati ad approfondire la questione la lettura di questo articolo http://www.mammole.it/co-sleeping-sids/
      Un salutone

      Rispondi

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>